Cilento, falso video hard di un 48enne su Facebook: «Per eliminarlo devi pagare»

Infante viaggi

Nella trappola ci sono finite decine di persone da ogni parte d’Italia e nel salernitano la truffa era già nota da quando un giovane di Buccino è stato costretto a raccontare tutto ai carabinieri pur di non pagare i criminali che lo avevano raggirato e la notizia è finita sulle pagine della cronaca locale. Ora, l’ennesimo episodio, è accaduto a Capaccio dopo quello dello scorso inverno a Marina di Camerota, nel Cilento. La vittima è un operaio del consorzio di Bonifica di Paestum. V.M., 48 anni, è stato minacciato da una squadra di hacker (esperti telematici) con un finto video porno che lo ritraeva. 

Il fatto
La trappola è scattata utilizzando un metodo al vaglio degli inquirenti già da alcune settimane. L’uomo è stato aggiunto su Facebook da una ragazza. In realtà, dietro quella figura, si cela un gruppo malavitoso ben organizzato e ramificato. La falsa adolescente ha fatto girare in rete il video e intanto ha ricattato il 48enne: «Se mi versi una somma di denaro su questo conto elimino il video». L’uomo, per fortuna, invece di pagare quanto richiesto dagli estorsori, si è recato in caserma dai carabinieri e ha denunciato il tentativo. Il video è stato rimosso. Il contatto che lo ha aggiunto, è scomparso.

  • assicurazioni assitur

©Riproduzione riservata

  • Lido Urlamare Palinuro
  • Lido La Torre Palinuro
  • assicurazioni assitur