Cinghiali, comunità montana Alento Monte Stella: «Intollerabile l’inerzia della politica»

469
Infante viaggi

di Redazione

Forti proteste da parte della Comunita Montana “Alento Monte Stella” sul problema degli ungulati. Con la delibera del consiglio generale indirizzata al ministero dell’Ambiente, delle Politiche agricole, alla Regione Campania, alla Prefettura di Salerno, al Parco nazionale del Cilento, alla Comunità del Parco, all’amministrazione provinciale di Salerno, la Comunità montana di Laureana Cilento ha sollecitato gli enti sull’emergenza dei cinghiali e dei gravi danni che causano all’agricoltura. Le numerosissime le proteste da parte di aziende agricole e privati cittadini hanno spinto l’ente montano a farsi portavoce nei confronti “dei piani alti della politica”, con la richiesta di “attuare provvedimenti urgenti e maggiormente incisivi”.

«Bisogna attivare, anche attraverso lo snellimento normativo, una procedura che possa consentire una gestione controllata dell’enorme popolazione di ungulati. – spiega la comunità montana – L’inerzia da parte dei soggetti competenti non è più tollerabile ed è giunto il momento in cui le misure finora adottate, risultate inefficaci al contenimento del problema, vengano riviste con urgenza. Per fronteggiare l’emergenza occorre adottare misure straordinarie, indifferibili ed urgenti a salvaguardia dell’economia agricola, agroalimentare, pastorale e a tutela della pubblica salute » .

©Riproduzione riservata

  • assicurazioni assitur
  • assicurazioni assitur
  • Lido La Torre Palinuro
  • Lido Urlamare Palinuro