• Home
  • Cronaca
  • Codacons Cilento: «Stop maxibollette con il fondo Consac per le perdite occulte di acqua»

Codacons Cilento: «Stop maxibollette con il fondo Consac per le perdite occulte di acqua»

di Marianna Vallone

«Il fondo Consac per le perdite occulte di acqua dà maggiori tutele per cittadini e le imprese del Cilento». A ribadirlo è il responsabile del Codacons Cilento Bartolomeo Lanzara, commentando l’iniziativa messa in campo da Consac, che ha visto anche la partecipazione attiva dell’associazione consumatori. Si tratta di un fondo ad hoc che permette agli utenti di Consac di evitare ingenti esborsi derivanti dalle cosiddette “perdite occulte” di risorsa idrica, pagando una quota minima annuale di 10 euro. Una delle novità più rilevanti contenute nel “Regolamento del Servizio Idrico Integrato”, entrato in vigore il 3 gennaio 2022, alla quale gli utenti Consac potranno decidere di aderire.

«Grazie all’interessamento dell’amministrazione Consac, presieduta dall’avvocato Gennaro Maione, che nella soluzione individuata ha tenuto nella giusta considerazione anche le segnalazioni e opinioni delle associazioni dei consumatori tra cui il Codacons Cilento», ha spiegato il responsabile del Codacons.

«Dal contatore in poi nell’impianto, la responsabilità se ci sono perdite d’acqua è dell’utente. La nostra zona è caratterizzata da molte seconde case o attività che chiudono a settembre e riaprono a marzo, per cui capita spesso che non ci si accorga delle perdite e si arrivi a spendere migliaia di euro di bollette. – ha evidenziato il responsabile – Diventa difficile districarsi, anche andando in causa contro l’ente, proprio perché è difficile risalire al motivo della perdita».

La quota annuale di adesione al fondo – facoltativa – è di 10 euro più Iva per ciascun contratto attivo con tipologia ‘d’uso domestico residente’ e ‘domestico non residente’ e di 15 euro più Iva per ciascun contratto attivo con tipologia ad uso diverso dal domestico, ad esempio per le imprese. La quota annuale verrà fatturata nella prima bolletta utile emessa dopo la manifestazione di assenso al fondo ed è possibile recedere in ogni momento.

©Riproduzione riservata




A Cura di

Marianna Vallone

Giornalista per professione e comunicatrice per passione, sono alla continua ricerca di storie da raccontare e tramonti da immortalare. Nata sulla costa di Maratea ma morigeratese da sette generazioni. Vivo nel cuore verde del Cilento e sono felice. Faccio domande anche quando conosco le risposte, perché continuo a pensare che l’essere umano sia il viaggio più bello da fare.
Tutti gli articoli di Marianna Vallone

© Giornale del Cilento - Gerenza

Iscrizione al Tribunale Vallo della Lucania n.580/2009 del 04.09.2019