Commercianti aggrediti a Vallo della Lucania, Ruocco chiede azioni concrete

di Marianna Vallone

Chiedono misure e azioni concrete i commercianti di Vallo della Lucania, dopo la violenta aggressione avvenuta nei giorni scorsi in centro città. «A seguito dei fatti accaduti nei giorni scorsi, precisamente la sera del 4 novembre in piazza Vittorio Emanuele a Vallo della Lucania, quando alcuni esercenti di attività commerciali hanno subito angherie e violenze da parte di una coppia di giovani che già nei mesi precedenti aveva oltremodo causato problemi, la nostra associazione è solidale con gli esercenti danneggiati ed esprime profondo rammarico e chiede alle istituzioni preposte all’ordine pubblico di dare delle risposte concrete attivandosi quanto prima».

Scrive così in una nota il presidente dell’Associazione Commercianti & Artigiani Vallo della Lucania, Gaspare Ruocco.

«Non si possono più tollerare episodi di questa natura. La nostra cittadina è sempre stata tranquilla e non per una famiglia o un numero limitato di persone deve soffrire e subire determinate violenze, le stesse persone che hanno beneficiato dell’accoglienza e della bontà della nostra intera comunità. Vogliamo perciò incominciare a capire quali saranno le misure che vorranno adottare le autorità preposte. Invieremo pertanto richiesta ufficiale alle istituzioni sollecitando immediate azioni concrete».

Una specifica informativa sui gravi episodi è stata inviata dal sindaco di Vallo della Lucania, Antonio Aloia, anche al Prefetto di Salerno, al Questore e al Comando provinciale dei carabinieri, oltre alla compagnia locale, per mettere in atto ogni forma di tutela per garantire la sicurezza dei cittadini.

©Riproduzione riservata