• Home
  • Cronaca
  • Comune di Cumiana aderisce alla Fondazione Vassallo: «Onda di legalità che scardina coscienze di tutta Italia»

Comune di Cumiana aderisce alla Fondazione Vassallo: «Onda di legalità che scardina coscienze di tutta Italia»

di Antonio Vuolo

L’adesione del Comune di Cumiana alla Fondazione Angelo Vassallo Sindaco Pescatore non è un puro atto formale, ma un prezioso indirizzo politico e sociale nella direzione di una politica rispettosa dei principi costituzionali e trasparente nei confronti dei cittadini. La vita politica di Angelo Vassallo si rispecchia soprattutto nei valori cardine della legalità e della protezione del territorio che si è chiamati pro tempore ad amministrare, nell’interesse pubblico e dei giovani cittadini/e che lo abiteranno domani.

«La delibera di adesione alla nostra Fondazione da parte del Comune di Cumiana (To) indica al Paese una nuova via per la creazione di una comunità fondata su principi etici e morali. Un gesto esemplare che afferma il consolidamento del pensiero di Angelo Vassallo, il Sindaco Pescatore. Il questi anni abbiamo attraversato l’Italia in lungo e il largo, abbiamo raggiunto luoghi inesplorati, abbiamo conosciuto altra gente che imposta la propria vita sui principi della Costituzione. Sappiamo bene che la strada della verità e della democrazia è lunga e tortuosa», sottolinea il Presidente della Fondazione Angelo Vassalo, Dario Vassallo.

Il Comune di Cumiana con questa partecipazione, intende contribuire alle attività della Fondazione stessa, tese alla formazione di una coscienza civica ed ambientalista, oltre che al contrasto di ogni forma di illegalità e di subcultura criminosa, nella speranza e volontà di collaborare nel tempo alle finalità statutarie della Fondazione stessa. Sparare ad un Sindaco significa sparare ad uno Stato intero. Uccidere un sindaco significa uccidere lo Stato, ed è importante che quest’ultimo faccia sentire la propria voce forte, chiara ed univoca, allo stesso modo di come lo afferma a gran voce questa delibera.

«Nel testo redatto che accompagna il decreto di adesione, il sindaco di Cumiana evidenzia “l’impegno civico dedicato al miglioramento del nostro Paese”. Queste parole danno un senso a tutti i sacrifici di questi anni, tesi alla ricerca della verità sulla morte di Angelo, sempre con spirito indomito e senza mai abbassare la testa – insiste Dario Vassallo – Abbiamo bisogno di sindaci e di politici che intendano mettersi al servizio della comunità. La loro deve essere una missione fatta di onestà, lavoro, impegni concreti per restituire fiducia e una prospettiva di sviluppo vero, pulito, alle nostre città».

©Riproduzione riservata




A Cura di

Antonio Vuolo

Giornalista e comunicatore per passione e per professione da ormai oltre 10 anni, se non ho perso il conto. Il segreto? Avere dentro di sé sempre la stessa curiosità di un bambino. Mi appassionano i temi legati soprattutto alle questioni di attualità, allo sport, al territorio. Quando non sto con una penna in mano o una telecamera davanti, potete “trovarmi” in giro in qualche angolo del Cilento o del mondo, oppure più semplicemente in un bar a sorseggiare un calice di vino con gli amici.
Tutti gli articoli di Antonio Vuolo

© Giornale del Cilento - Gerenza

Iscrizione al Tribunale Vallo della Lucania n.580/2009 del 04.09.2019