Comune concede proroga concessione campetto ma minoranza si oppone, Miraldi: «E’ vietato, Tar mi da ragione»

Ancora polemiche a Vallo Della Lucania. Nel mirino del dibattito politico questa volta c’è il campetto in via Rinaldi che il Comune ha dato in gestione ad un privato. Con una delibera di giunta datata 18 giugno 2015 la maggioranza dispone che la sostituzione del manto erboso del campetto debba essere a carico del gestore. La spesa che quest’ultimo dovrà affrontare sarà sottratta dal canone di concessione annuale. Infine si delibera che al gestore sarà concessa una proroga di altri 5 anni sull’attuale contratto di concessione. La cosa non è però sfuggita a Pietro Miraldi, consigliere di minoranza. «Appena letta la delibera di giunta ho inviato una mail al responsabile per chiedere chiarimenti in merito, perché non bandire una nuova gara visto che le proroghe sono vietate? – si domanda il consigliere – E poi che fretta c’è se la concessione scade fra 7 anni e ancora perché in delibera non c’è impegno di spesa quando invece il comune non incasserà il canone annuo per almeno 12 anni? Il manto erboso dovrà essere poi di nuovo sostituito e cosa farà l’ente? Prorogherà ancora?». Miraldi fa anche riferimento ad una sentenza del Tar Liguria datata 2009 che spiega «Dice esattamente quello che dico io».

©Riproduzione riservata