Comunità Montane, il Pd: «Pochi i fondi sbloccati dalla giunta». Richiesta audizione congiunta di 5 assessori

Cinque consiglieri regionali del Pd hanno inviato una richiesta di audizione congiunta al presidente della Commissione trasparenza, Giulia Abbate, e all’omologo della commissione Agricoltura, Carmine Mocerino, avente per tema la mancata corresponsione delle spettanze arretrate ai lavoratori delle Comunità Montane.

 «Nel corso di questa legislatura regionale – scrivono Raffaele Topo (capogruppo), Donato Pica, Rosa D’Amelio, Lucia Esposito e Mario Casillo – sono state messe in campo diverse iniziative consiliari, tra cui la norma che prevede l’impiego del Fondo di Sviluppo e Coesione, per garantire la salvaguardia del territorio e la tutela delle foreste attraverso gli interventi di bonifica montana e difesa del suolo. Nonostante l’esecuzione dei lavori di forestazione e l’impegno del personale amministrativo delle Comunità Montane – aggiungono i consiglieri – gli stipendi tardano a essere erogati. La recente delibera che modifica i tetti di spesa serve solo a pagare qualche mensilità a fronte di molte altre arretrate».

 Pertanto, i cinque consiglieri del Pd chiedono, al fine di individuare possibili e celeri soluzioni, di convocare in audizione l’assessore agli enti locali, l’assessore alle Foreste e l’assessore al Bilancio con i rispettivi dirigenti per verificare lo stato dei pagamenti al corrente anno e ai precedenti. «Nel frattempo – concludono – controlleremo il rispetto dei tempi e delle procedure, visto che a oggi tutti gli impegni presi dalla Giunta Caldoro sono stati disattesi».

©Riproduzione riservata