• Home
  • Politica
  • Camerota. Riconosciuta la necessità di ampliare le aree destinate allo sviluppo economico del territorio

Camerota. Riconosciuta la necessità di ampliare le aree destinate allo sviluppo economico del territorio

di Maria Antonia Coppola

Esistono aree del Parco che sono destinate, in una programmazione territoriale, allo sviluppo economico e sociale del territorio. Le attività di attuazione delle norme tecniche riguardano in prevalenza i Comuni.

Nel Consiglio comunale di Camerota, durante la seduta straordinaria di mercoledì, si sono approvati due punti messi all’ordine del giorno.
Il primo relativo alla necessità, di ampliare le aree D del Piano del Parco (quelle destinate alle attività di promozione del territorio del Parco, di sviluppo economico e sociale del territorio anche attraverso interventi mirati alla realizzazione di strutture turistiche e produttive).
Il consiglio comunale era stato chiamato, ai sensi dell’art. 8 comma 9 delle norme tecniche di attuazione del Piano Parco a formulare precisazioni riguardo i confini delle aree D. L’intero consiglio comunale preso atto delle mutate condizioni del territorio, soprattutto per la presenza di aree notevolmente urbanizzate rispetto alle cartografie oggetto della pianificazione del Parco (risalenti al 1987) ha evidenziato l’impossibilità a procedere alla precisazioni della aree. Con la medesima delibera si è dato anche indirizzo agli uffici di avviare le procedure di legge necessarie alla formulazione di una proposta di revisione delle aree D

Il secondo punto oggetto della discussione in consiglio è stato quello relativo ad una mozione presentata dall’opposizione, su cui ha relazionato il capogruppo di Forza Camerota Pdl Ciro Troccoli, relativa alla situazione di emergenza venutasi a creare in seguito alla violenta mareggiata di lunedi scorso che ha provocato non pochi danni alle strutture balneari presenti in località Mingardo. La mozione, approvata all’unanimità, fà voti alla Regione, alla Provincia, al Parco e all’Autorità di Bacino affinchè si adottino tutti i provvedimenti necessari per l’investimento di fondi per gli interventi antierosione.
Inoltre in accordo con il sindaco si è deciso procedere, in collaborazione con le associazioni di categoria, alla stesura di una relazione per l’accertamento dei danni subiti dalle strutture.

©Riproduzione riservata



© Giornale del Cilento - Gerenza

Iscrizione al Tribunale Vallo della Lucania n.580/2009 del 04.09.2019