Villammare: sabato al via il convegno: “Vivere è stupefacente…la droga non serve”

Infante viaggi
La Pro Loco Villammare-Vibonati organizza per il terzo anno consecutivo, con il patrocinio dell’Ente Provinciale per il Turismo di Salerno, il convegno intitolato "Vivere è stupefacente…la droga non serve". Una tavola rotonda per discutere di tutto ciò che ruota attorno al consumo ed allo spaccio delle sostanze stupefacenti.
Si analizzerà un fenomeno che negli ultimi anni ha mietuto giovani vittime anche nel Golfo di Policastro.
Il convegno si svolgerà sabato 12 dicembre 2009 nella sala congressi dell’Hotel Royal di Villammare (Salerno) con inizio alle ore 10.00. Ad introdurre i lavori sarà il presidente della Pro Loco Villammare-Vibonati Carlo Faraco, seguito dai saluti del sindaco di Vibonati Massimo Marcheggiani. Modererà il dibattito il giornalista Franco Vita.
Due autorevoli rappresentanti delle Forze dell’Ordine del territorio, vale a dire il comandante della Compagnia Carabinieri di Sapri Gianmarco Pugliese ed il comandante della Tenenza Guardia di Finanza di Sapri Manuel Macchiarola, illustreranno i risultati raggiunti dalle operazioni dei rispettivi Corpi nel contrasto allo spaccio di droga ed al riciclaggio dei proventi derivanti dalla vendita delle varie sostanze stupefacenti. Entrambi sottolineeranno l’importanza, oltre che della repressione, della prevenzione. Attività, questa, che vede tra gli attori protagonisti la famiglia, la scuola, ma anche la Chiesa, ed in modo particolare la Caritas diocesana. E di questo parleranno sia il responsabile della Caritas nella Diocesi di Teggiano Policastro, don Vincenzo Federico, che lo stesso Vescovo monsignor Angelo Spinillo.
I recenti sviluppi nella giurisprudenza e nella legislazione anti-droga saranno il filo conduttore dell’intervento del giovane esperto di diritto Gerardo Califano.
Inoltre interverranno i responsabili del Sert di Sapri, la dottoressa Pierpaola D’Arista (psichiatra al Policlinico universitario Agostino Gemelli di Roma). Luciano Ignacchiti (presidente dell’Associazione storico-culturale "Sapri, 15 agosto 1943") ed infine il parlamentare della Repubblica Francesco Pionati (segretario nazionale di "Alleanza di Centro per la Libertà"). Saranno presenti anche delegazioni di studenti degli istituti superiori di Sapri e del comprensorio.
"Anche quest’anno intendiamo sensibilizzare i giovani, gli educatori e l’opinione pubblica su una problematica, quella della droga, da cui il nostro territorio non è affatto immune. Basti pensare al prezzo altissimo pagato, soprattutto in vite umane – sottolinea il presidente della Pro Loco Villammare-Vibonati Carlo Faraco  che lancia anche un j’accuse nei confronti della grande maggioranza dei politici locali – "Nelle passate edizioni del convegno ho dovuto registrare una loro quasi totale assenza. Pensano a sprecare il loro tempo in inutili diatribe mentre finora nulla di concreto, fatte salve poche eccezioni, hanno fatto per frenare l’emarginazione e la disoccupazione dei nostri giovani". "Se non si creeranno strutture adeguate e senza altre soluzioni concrete – avverte Faraco – anche convegni come questo risulteranno inutili". Però il presidente della Pro Loco nutre ancora qualche speranza: "Confido in quei pochi amministratori che si sono dimostrati davvero sensibili alle problematiche legate alla droga, come pure nell’opera meritevole delle Forze dell’Ordine e nel lavoro degli operatori del Sert, della Caritas diocesana e di molti docenti ed educatori". (L’ufficio stampa della Pro Loco Villammare-Vibonati)