Coperto l’autovelox di Vallo della Lucania, Miraldi: «Ora si indaghi»

«Ora che finalmente è stato coperto l’involucro,ho immediatamente inviato una nota alla Corte dei Conti,affinché accerti se vi siano responsabilità e sperpero di danaro pubblico». Lo ha scritto Pietro Miraldi, ex consigliere di minoranza del Comune di Vallo della Lucania e attivista del Movimento 5 Stelle. Il dispositivo, installato lungo la strada statale 18 Cilentana, tra gli svincoli di Vallo e Pattano, sarebbe risultato «pericoloso». Posizionato dietro al guard-rail, infatti, «avrebbe indotto le auto a frenare in modo brusco». Una battaglia durata diversi mesi che ora – con molta probabilità – vede l’epilogo. L’apparecchio non era mai entrato in funzione.

©Riproduzione riservata