Coprifuoco in Campania, Lega Salerno: «Confusione non più giustificabile»

“Le decisioni assunte da De Luca in queste ore lasciano trapelare una confusione di fondo che non è giustificabile: se la prima ondata era un’emergenza non si può continuare a gestire questa situazione con provvedimenti solamente restrittivi. De Luca e il PD avrebbero dovuto adottare una strategia per affrontare questa nuova ondata di contagi e invece niente è stato fatto, sul territorio regionale così come nella città di Salerno, per la scuola, per i trasporti, per la sanità”. E’ il commento che giunge dal coordinamento cittadino della Lega di Salerno al coprifuoco previsto da venerdì in Regione Campania.

“Dobbiamo purtroppo constatare l’atteggiamento del Sindaco Napoli che non sembra preoccupato delle sorti della comunità cittadina ma di apparire come quello più realista del re – aggiunge Rosario Peduto, coordinatore cittadino del partito di Salvini – Abbiamo visto il Sindaco spendersi in improbabili blitz accompagnato dalla Polizia Municipale ma riluttante a spendere anche una sola parola di conforto per le famiglie e gli imprenditori, penalizzati dalle decisioni della Regione. Non pretendo che ascolti noi – conclude Peduto – ma che almeno presti attenzioni alle proteste dei genitori e degli imprenditori di questi ultimi giorni: sono la voce vera di un disagio autentico”.