• Home
  • Attualità
  • Coronavirus, associazione Ursentum dona termometri infrarossi all’ospedale di Polla

Coronavirus, associazione Ursentum dona termometri infrarossi all’ospedale di Polla

di Marianna Vallone

di Pasquale Sorrentino

Sono stati consegnati all’ospedale Curto di Polla da parte dell’associazione Ursentum di Caggiano, due “termometri a infrarossi con doppio puntamento laser” di ultima generazione , per monitorare e prevenire eventuali casi di Covid-19. Potranno essere strumenti indispensabili sia per il personale sia per i fruitori in genere. Sono stati acquistati con una parte del generoso contributo, ricavato durante la raccolta fondi del 5 gennaio, presso il Teatro Shalom a Caggiano. «Ci teniamo a ringraziare – scrivono dall’associazione – chi ha permesso tale iniziativa; una persona che ci ha lasciati troppo presto e alla quale va il il nostro commosso pensiero: il nostro amato parroco Don Alessandro. Ringraziamo inoltre la compagnia teatrale “Teatro Officina Padula” e tutta la popolazione caggianese, per aver partecipato con generosità all’iniziativa. Tutta la nostra stima va al dottor Teodoro Stoduto e all’intero reparto, per aver accolto a braccia aperte la nostra iniziativa, con la gentilezza e la sensibilità che contraddistingue chi ogni giorno si prende cura dei più piccoli. Ci teniamo a sottolineare che, in questo particolare periodo, anche un gesto semplice e scontato, come scegliere il modo migliore in cui spendere un ricavato di beneficenza, risulta complesso, perché le priorità vanno tutte in un’altra direzione. Quindi il ringraziamento, in questo caso, è doppio. Non possiamo congedare questa nostra riflessione, senza esprimere la nostra riconoscenza a chi, in prima linea, sta facendo scudo contro questo male subdolo. Grazie e non dimentichiamo che solo restando uniti, anche se lontani, ce la faremo.Ovviamente ringrazio tutti voi per l’omaggio fatto al Reparto di Pediatria Nido che mi onoro di Dirigere, e a nome di tutti i bimbi che usufruiranno dei Termometri laser», ha riferito Stoduto.

©Riproduzione riservata




A Cura di

Marianna Vallone

Giornalista per professione e comunicatrice per passione, sono alla continua ricerca di storie da raccontare e tramonti da immortalare. Nata sulla costa di Maratea ma morigeratese da sette generazioni. Vivo nel cuore verde del Cilento e sono felice. Faccio domande anche quando conosco le risposte, perché continuo a pensare che l’essere umano sia il viaggio più bello da fare.
Tutti gli articoli di Marianna Vallone

© Giornale del Cilento - Gerenza

Iscrizione al Tribunale Vallo della Lucania n.580/2009 del 04.09.2019