Coronavirus, attivato il “carrello solidale” a Roccadaspide

Infante viaggi

«Il difficile momento che stiamo vivendo impone a ciascuno di noi di fare tutto ciò che è nelle sue possibilità per uscire dall’emergenza Coronavirus, ma non si può non porsi il problema delle tante famiglie e persone che in conseguenza di questa crisi si trovano in uno stato di necessità e di bisogno veramente pesante». Inizia con questo messaggio la nota con la quale il sindaco di Roccadaspide, Gabriele Iuliano, presenta l’iniziativa solidale promossa dall’amministrazione comunale a favore delle famiglie meno abbienti, che in questo drammatico momento di emergenza avvertono in maniera più più forte e drammatica i disagi e le conseguenze dell’emergenza.

Per cercare di fronteggiare questa difficile condizione, si è pensato di costruire una rete di solidarietà che possa contribuire a dare un aiuto concreto alle famiglie più bisognose, in modo che possano affrontare dignitosamente questo momento di grande difficoltà, attivando un’iniziativa già sperimentata in altri comuni italiani, denominata “Carrello solidale”. 

  • Vea ricambi Bellizzi

In pratica chiunque si rechi a fare la spesa presso uno dei centri alimentari che hanno aderito all’iniziativa potrà acquistare qualche bene di prima necessità e in più rispetto alle sue esigenze da lasciare poi in donazione nel carrello solidale, che si troverà all’ingresso dei punti vendita aderenti. I beni raccolti, quindi, saranno distribuiti in pacchi alle famiglie e alle persone bisognose che ne faranno richiesta, a cura dei Servizi Sociali comunali e della Protezione Civile che si occuperanno della consegna a casa di ciascun richiedente, che si trovi nella condizione di necessità e di difficoltà.

©Riproduzione riservata

  • assicurazioni assitur
  • Lido La Torre Palinuro
  • Lido Urlamare Palinuro
  • Vea ricambi Bellizzi