Coronavirus: chi sono le due anziane contagiate in casa riposo salernitana

Infante viaggi

di Redazione

Hanno 75 e 65 anni le due donne risultate positive, ieri, mercoledì, al Covid-19 ad Eboli, nel Salernitano. Le due signore, originarie di Battipaglia e di Striano (Napoli) condividevano la stanza di degenza, nella struttura sanitaria privata ‘Campolongo Hospital‘, con la donna di 72 anni di Pompei positiva al test del coronavirus la settimana scorsa. I risultati dei tamponi giunti dal Cotugno di Napoli hanno confermato la positività delle due pazienti che sono state trasportate in ospedale. Le due donne erano comunque in isolamento, così come tutte le altre persone che hanno avuto contatti con loro si trovano ora in quarantena preventiva. La conferma del contagio della 72enne era avvenuta dopo il trasferimento al presidio ospedaliero ebolitano dove era stata sottoposta al tampone, prima di essere ricoverata al Cotugno di Napoli. Una procedura che era stata stigmatizzata dal presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, che, sabato scorso, in un post sui social, aveva sottolineato come «il trasferimento da una struttura privata di un paziente con patologie respiratorie direttamente in un pronto soccorso senza controllo preventivo, ha determinato una situazione di emergenza e la perdita temporanea di personale sanitario». Intanto, dal Campolongo Hospital fanno sapere che «la situazione è sottoposta a stretto controllo e l’attività prosegue regolarmente». Il sindaco di Eboli, Massimo Cariello, evidenzia che «è in atto tutta la rigida profilassi del caso».

  • assicurazioni assitur

©Riproduzione riservata

assicurazioni assitur