Coronavirus, Cilento e Diano: la mappa dei contagi paese per paese

16671
Infante viaggi

a cura di Martino, Vuolo, Sorrentino e Vallone

Il Vallo di Diano è il territorio maggiormente attenzionato. C’è l’esercito che presidia alcune zone dell’entroterra del Parco. Nel Cilento occhi puntanti sulla zona alta e sulla città di Agropoli. Gli ospedali attivi sul nostro territorio sono tre: il San Luca di Vallo della Lucania, quello dell’Immacolata di Sapri e il Luigi Curto di Polla. A lavoro, notte e giorno, centinaia di volontari e forze dell’ordine. Qui di seguito i contagi paese per paese, aggiornati in tempo reale.

Vallo di Diano

La situazione nel Vallo di Diano è drammatica con oltre 120 positivi. Il comune che purtroppo vanta il numero maggiori di persone contagiate dal Coronavirus è Sala Consilina con 69 positivi e con il maggior numero di decessi, ora sono 10. Caggiano, con una popolazione molto minore deve fare i conti con 16 persone colpite dal virus. A Polla, invece, il primo decesso. A Caggiano, ricordiamo, si è registrata anche la prima vittima del territorio, don Alessandro Brignone. Ora i morti in tutto sono 15.

Con un’ordinanza firmata dal presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, è stata prorogata fino al 14 aprile la quarantena per i comuni di Sala Consilina, Caggiano, Polla, Atena Lucana e Auletta, (e Ariano Irpino) tutti in provincia di Salerno. La decisione è stata presa, tra l’altro, perché “il competente Dipartimento di prevenzione della Asl di Salerno ha comunicato un ulteriore aggravamento della situazione epidemiologica nei Comuni oggetto delle ordinanze, riferendo di un aumento significativo dei casi positivi e del numero dei contatti stretti concludendo per il rinnovo delle misure di limitazione dei movimenti e delle attività nei detti territori”.

Il bilancio dei deceduti nel Vallo di Diano è di 13, tra loro ricordiamo il comandante dei vigili del fuoco, Luigi Morello.

Il primo focolaio è partito dagli oramai famosi raduni religiosi dei neocatecumenali di fine febbraio e inizio marzo ad Atena Lucana e Sala Consilina. Ma il contagio si è diffuso su tutto il territorio valdianese anche per il secondo focolaio all’Istituto Juventus.

La “deflagrazione” di quei raduni a livello di contagio è stata terribile con decine e decine di persone risultate positive in modo diretto o indiretto. A Polla, invece, si tiene sotto attenzione la situazione dell’ospedale, con il direttore sanitario Luigi Mandia che ha stravolto la struttura dello stesso e creato il reparto Covid-19 per oltre 20 pazienti (in fase di ultimazione). Ma il problema è anche il numero di medici e infermieri di ospedale e 118 positivi o in quarantena con necessità di rinforzi.

ComuniContagiDecessiGuariti
Sala Consilina69101
Caggiano161
Polla121
Sassano7
Auletta71
Sant’Arsenio5
Teggiano42
Atena Lucana3
Montesano21
Padula2
Buonabitacolo1
TOTALE127152

Cilento

I casi di coronavirus sembrano contenuti al momento sul territorio del Cilento. Agropoli il Comune con più contagi e il primo decesso in Cilento. Sono 11 al momento le persone positive al Covid, i più apparterrebbero ad un unico contagio e cioè quello del ferroviere di 53 anni che è deceduto giovedì 26 marzo mentre era ricoverato nel reparto di Rianimazione dell’ospedale San Luca di Vallo della Lucania. In tutto 11 i casi ad Agropoli, con due decessi e 1 guarita.

  • assicurazioni assitur

Tre casi accertati anche a Vallo della Lucania. Si tratta di un giovane di 30 anni rientrato dalla provincia di Torino (al quale sarebbe collegato anche un caso del Vallo di Diano), una donna che nei giorni scorsi avrebbe frequentato la pediatra di Pollica (ma residente a Napoli) anch’essa risultata positiva insieme al marito e un operaio che lamentava di essere sottoposto a tampone da giorni.

Contagiato anche un uomo di 71 anni di Sessa Cilento che avrebbe trasmesso il virus alla cognata, sempre residente a Sessa, e al fratello, un medico in pensione che vive a Serramezzana, il comune più piccolo del Cilento. I casi a Sessa sono in tutto 3.

Positivo anche un uomo di Laurino di 70 anni, i tamponi sui familiari sono risultati tutti negativi. Come è accaduto a Casal Velino dove un uomo di 65 anni che abita nella frazione di Acquavella è risultato positivo al test mentre per la famiglia e i suoi ultimi contatti, 9 in tutto, i tamponi sono risultati negativi.

ComuniContagiDecessiGuariti
Agropoli1623
Vallo della Lucania3
Sessa Cilento3
Montano Antilia1
Serramezzana1
Casal Velino2
Laurino1
Vibonati2
TOTALE2824

Golfo di Policastro

Tremano Sapri e Vibonati. Dopo il tampone positivo sul dottore Carlo De Rosa, è risultata positiva anche la moglie. A lavoro però ci sono gli inquirenti e le squadre di governo guidate da Franco Brusco e Antonio Gentile. Il dottore, infatti, abita in località Fortino, proprio al confine tra i due territori. La moglie sarebbe stata negli ultimi giorni in vari negozi della zona per l’acquisto di beni di prima necessità. Ordinati i tamponi sui lavoratori del centro commerciale ‘Le Ginestre’ e sul personale medico e sanitario dell’ospedale dell’Immacolata di Sapri. Negativi i tamponi sulla suocera del medico e sul figlio. Negativi anche i tamponi su alcuni cittadini di Sapri.

Intanto nel Comune di Santa Marina il sindaco Giovanni Fortunato, attraverso un’ordinanza apposita ha ordinato a tutti i cittadini di indossare mascherina e guanti per poter uscire di casa per andare a fare la spesa, a lavoro o in farmacia. Misure stringenti anche a Sapri dove il sindaco Gentile ha emanato nuove direttive riguardo alle modalità per recarsi al supermercato.

*I contagi del Golfo di Policastro sono riportati nella tabella generica dei contagi del Cilento (in alto)

Alburni

Risultano due al momento le persone contagiate negli Alburni, entrambe nel comune di Sicignano.

ComuniContagiDecessiGuariti
Sicignano degli A.2
TOTALE200

©Riproduzione riservata

assicurazioni assitur