Coronavirus, Piaggine e Diamante vietano alle attività di rifornirsi dai comuni in quarantena

Infante viaggi

di Pas. Sor.

Dopo Piaggine anche il Comune di Diamante, in Calabria, chiude le porte alle merci provenienti dal Vallo di Diano. Il sindaco ha emesso un’apposita ordinanza, come del resto il suo collega di Piaggine, per vietare agli esercizi commerciali di approvvigionarsi presso fornitori con sede nei comuni di Sala, Atena, Polla e Caggiano.

  • assicurazioni assitur

Con un’ordinanza sindacale, finalizzata ad ulteriori misure di contenimento dell’emergenza Coronavirus, anche il Comune di Piaggine, ha ordinato martedì il divieto alle attività economiche del territorio comunale di qualsiasi tipologia di rifornirsi presso o da distributori provenienti dai comuni di Sala Consilina, Caggiano, Atena Lucana e Polla.

©Riproduzione riservata

assicurazioni assitur