Coronavirus, sindaco Polla chiede tamponi per sanitari ospedale

L'ospedale di Polla
Infante viaggi

di Pasquale Sorrentino

  • assicurazioni assitur

Il sindaco di Polla, Rocco Giuliano, ha emesso un’ordinanza per chiedere Direttore Generale dell’ASL 3 ed al Direttore Sanitario del Presidio Ospedaliero “Luigi Curto” di Polla lì, “di sottoporre tutto il personale medico e paramedico in forza al detto nosocomio agli opportuni accertamenti finalizzati a verificare la presenza di eventuali soggetti contagiati dal coronavirus COVID-19, mediante effettuazione dei relativi tamponi”: Rocco Giuliano ha “ritenuto – si legge sul documento – necessario provvedere ad una attenta verifica della presenza di soggetti contagiati tra il personale medico e paramedico, i quali potrebbero divenire inconsapevoli diffusori del contagio medesimo sia all’interno che all’esterno del presidio ospedaliero, con ulteriore pregiudizio del già costante aumento dei casi di contagio progressivo nel nostro territorio ed eventuale rischio di portare alla paralisi l’Ospedale di Polla, vanificando così i lodevoli sforzi posti in essere dai medici ed infermieri attualmente impegnati in prima linea, dagli imprenditori che hanno donato risorse per l’acquisto di apparecchiature al fine di allestire posti letto per l’accoglienza e la cura di persone contagiate, e dalla stessa Regione Campania con la particolare profusione di mezzi ed uomini, anche dell’Esercito, inviati a sostegno della nostra comunità”.

assicurazioni assitur