Corsalonga sangiovannese, trionfa Gilio Iannone

di Maria Emilia Cobucci

Nella 39° edizione della Corsalonga sangiovanbese, che torna al Rione Annunziata e riprende il suo percorso originario, a primeggiare è Gilio Iannone. Il portacolori dell’Asd Carmax Camaldolese si aggiudica l’ultima edizione della gara podistica più longeva del Cilento, organizzata dall’Asd Cilento Run e dall’associazione MediaPyros sotto l’egida del comitato regionale della Fidal, il patrocinio del Comune di San Giovanni a Piro e la collaborazione della Protezione Civile “Gruppo Lucano” di San Giovanni a Piro. L’ex campione italiano dei 1500 metri su pista ha tagliato trionfalmente il traguardo di via Teodoro Gaza fermando il cronometro sui 32’50” e bissando il successo del 2018. Alle sue spalle un combattivo Youssef Aich (Asd Podistica il Laghetto), giunto a 8” da Iannone. Terza piazza per il sempreverde Gennaro Varrella (Caivano Runners), che chiude con un distacco di 18”.

Dopo il primo chilometro vanno in fuga Riccardo Volpe (Runforever Aprilia), Iannone, Varrella ed Aich. All’altezza del tornante della Martellata, Volpe si stacca e restano, così, in 3. Su via Carpine il terzetto prosegue fino a quando l’ascesa della Petrosa si fa più dura. Intorno ai 3 km e 700 metri Varrella deve cedere alla maggiore freschezza di Iannone ed Aich, i quali scollinano con un ampio margine nei confronti del runner beneventano. Proseguono assieme sia al passaggio davanti al Belvedere di Ciolandrea, che sulla Pineta ed in cima al Monte Paccuma. Sempre a braccetto fino all’ultimo chilometro. A poche centinaia di metri dall’arrivo ecco l’allungo decisivo di Iannone per la vittoria n.2 a San Giovanni a Piro.

Classifica femminile invece appannaggio di Giuseppina Lamula (Asd Atletica Teverola), che vince in 41’20” davanti alla trionfatrice del 2021, Giorgia Parente (Asd Podistica Pollese) giunta con un distacco di 3’26”. Gradino più basso del podio per Monica Alfano (Asd Podistica Picentina Cava Costa d’Amalfi) a 4’31” dalla vincitrice.

Giovanni Magliano ed Alessio Sorrentino, entrambi portacolori della Cilento Run, arrivano assieme aggiudicandosi ex-aequo il trofeo “Nicola Paradiso” per il primo sangiovannese, mentre la prima sangiovannese è Anna Grieco (Cilento Run), la quale ottiene il premio “Sorriso Monica Magliano” per la seconda volta dopo l’hurrà del 2019. Novità di quest’anno il premio per il primo sangiovannese “under 21” al traguardo, vinto da Antonio Magliano e dedicato alla memoria del giovane Nicola Cariello, per tutti “Zicola”, al suo amore per lo sport ed al suo spirito di aggregazione. I suoi più cari amici hanno corso con la t-shirt “Gli amici di Zicola”.

Una grande festa di comunità, nel ricordo anche di Marco Cascone e Simona Magliano, che ha testimoniato la grande voglia di riprendere a sognare e ad emozionarsi attraverso una gara da tutti definita “paradisiaca”.

©Riproduzione riservata




A Cura di

Maria Emilia Cobucci

Giornalista per scelta ma anche per passione. Da sempre. Testarda e determinata come ogni cilentana che si rispetti. Amo raccontare il mio territorio, ricco di bellezze ma anche di tante storie che tutti dovrebbero conoscere.
Tutti gli articoli di Maria Emilia Cobucci

© Giornale del Cilento - Gerenza

Iscrizione al Tribunale Vallo della Lucania n.580/2009 del 04.09.2019