• Home
  • Attualità
  • Cos’è l’Armocromia, l’intervista a Marzia Dell’Aversana: «Come valorizzarsi con i colori»

Cos’è l’Armocromia, l’intervista a Marzia Dell’Aversana: «Come valorizzarsi con i colori»

di Marianna Vallone

Sui social è Mana Armocromia (in indonesiano forza vitale), nella vita di tutti i giorni è Marzia Dell’Aversana, consulente di Armocromia che si divide tra Napoli, dov’è nata nel 1989, e Sapri, dove vive da alcuni anni. L’abbiamo intervistata per conoscere tutto quello che c’è da sapere sulla scienza del colore e dell’arte, l’Armocromia.

Ecco: cos’è l’Armocromia?
Partiamo proprio dalla definizione di Armocromia: “L’armocromia è una scienza che in base alla combinazione di pelle, occhi, capelli definisce la palette di colori ideale per ciascuno di noi, cioè la gamma di colori in grado di farci apparire più belli, più giovani, più in forma” Questa è la definizione formale ma per me l’armocromia è molto di più. E’ un percorso, un percorso all’interno dei colori che sarà in grado di farci sentire e vedere più belle e raggianti ma non solo a livello estetico ma anche a livello psicologico e quindi interiore. Andremo a valorizzarci con il “solo” aiuto dei colori giusti e questo sarà in grado di accrescere in maniera esponenziale anche la nostra autostima. Inoltre da una base che è quella della conoscenza dei colori che più sono in grado di valorizzarci saremo in grado di creare uno stile del tutto personale che ci aiuterà ad esprimere quello che siamo sia a livello esteriore che interiore. Quindi vi dico che il trovare il nostro stile, tramite l’utilizzo dei colori giusti, possiamo considerarlo il nostro biglietto da visita.

Nell’Armocromia ci sono stagioni cromatiche e vari sottogruppi. Cosa vuol dire?
L’Armocromia suddivide le caratteristiche cromatiche di ogni persona in stagioni, inverno,primavera, estate, autunno. E oggi stagione è divisa in sottogruppi. Prendiamo in esempio la stagione cromatica Winter, le persone appartenenti a questa stagione cromatica saranno caratterizzate da colori freddi, intensi e brillanti. All’interno di questa stagione cromatica troveremo 3 sottogruppi: bright, cool e deep più la stagione assoluta. Ogni sottogruppo ha una dominante, ovvero una caratteristica Winter che spicca più delle altre due.

Un esempio pratico?
Le persone appartenenti al sottogruppo deep avranno proprio l’intensità come elemento principale.
Le persone appartenenti al sottogruppo cool, la freddezza.
Le persone appartenenti al sottogruppo bright, la brillantezza.
Poi abbiamo la stagione assoluta, in questo caso Winter absolute. Le persone appartenenti alla stagione assoluta hanno tutte e tre le caratteristiche della stagione di appartenenza in egual misura. Così in tutte le altre stagioni cromatiche. L’autunno, oltre la stagione assoluta, avrà come sottogruppi: soft, deep, warm. La primavera: light, warm, bright. L’estate: light, cool, soft.

Sfatiamo qualche mito sul l’Armocromia?
Ci sono tante dicerie sull’armocromia. Ne ho sentite di ogni: l’Armocromia divide le persone in classi, l’Armocromia ti limita nella scelta dei colori, l’Armocromia ti chiude in gabbia perché ti costringe ad usare solo i colori presenti sulla tua palette, e ultima non per importanza l’Armocromia è razzista perché viene effettuata solo a chi ha la carnagione chiara. Da dove partiamo?! E beh partiamo proprio da “l’Armocromia è razzista” … Ragazzi ma che diciamo? Assolutamente no! L’Armocromia o armonia dei colori è un metodo per vederci più belle/i e valorizzate/i al di là del sesso, del colore della pelle, dall’origine e quant’altro. Tutti possono fare la seduta di Armocromia e vivere questo gioco all’interno dei colori essendo super valorizzati dalle giuste cromie permettendoci di essere più raggianti e brillanti con l’aiuto dei colori giusti! Poi, l’Armocromia è limitante perché ti costringe ad utilizzare solo i colori presenti sulla palette. Partendo dal presupposto che ogni palette ha al suo interno più o meno una sessantina di colori, e potrei dire che li ha quasi tutti (forse alcuni che non avreste nemmeno mai preso in considerazione) ma una palette rispetto ad un’altra ha colori divisi per intensità, temperatura, brillantezza. Un verde per esempio lo troveremo caldo, freddo, soft, intenso, brillante, opaco …
E in base alle caratteristiche cromatiche di ogni persona vedremo qual è quello più adatto e valorizzante. E poi l’Armocromia ci aiuta a trovare i colori che stanno meglio e sono più in grado di valorizzarci ma sicuramente non costringe ad utilizzare solo quei colori … Ci sono tanti modi per utilizzare anche i capi non in palette che consiglio sempre durante le consulenze in maniera però sicuramente più valorizzante per noi. Poi l’Armocromia divide le persone in classi ma davvero voi vi sentite divise in classi solo perché diciamo che una persona può essere più valorizzata da una palette Winter piuttosto che autumn, o spring piuttosto che summer? Quindi l’Armocromia è un vero e proprio percorso all’interno dei colori. Conoscere quali sono le cromie più valorizzanti ci aiuterà a trovare un nostro stile, riusciremo ad esprimere quelle che siamo e le nostre emozioni e sensazioni attraverso di loro ed il nostro nuovo modo di vestire eliminando un po’ la comfort zone zone del nero facendo spazio ad una vita fatta a colori.

Si dice che il nero stia bene a tutti, è proprio così?
Il nero, anche se considerato non colore perché dato dall’assenza di luce, potremmo comunque definirlo intenso e freddo. Quindi se vogliamo fare testo all’Armocromia il nero è un colore super valorizzante solo per la palette cromatica Winter. Ancora di più dal sottogruppo deep perché come abbiamo già detto caratterizzato soprattutto da colori freddi e intensi. Ma il nero è elegante, il nero sfina, il nero si abbina con tutto … Sfatiamo un po’ anche questo falso mito.

Ad esempio?
Il nero non è adatto per ogni occasione .. vi dirò una cosa: un outfit total black ad una cerimonia, come un matrimonio, non è molto adatto e soprattutto elegante. Tutti i colori scuri, ancor di più opachi hanno il potere di sfinare. Il nero non si abbina con tutto. Siamo proprio sicuri? Ad esempio provate a chiudere gli occhi e immaginate un colore molto caldo come il giallo senape … ora … è più bello, adatto e armonico con un marrone (quindi più caldo) o con un nero? Ora immaginate un bel azzurro cielo, freddo ma molto soft e delicato (perfetto per la stagione cromatica summer) è più bello e armonico con un blu scuro o con un nero? E così tanti altri. Il nero è elegante. L’eleganza non la fa il colore, ma il tessuto, il modo di abbinarlo, gli accessori utilizzati. Ma questi sono tutti piccoli trucchetti o consigli che vengono trattati sempre durante la consulenza. Quindi la domanda che ora vi porgo è: siamo sicuri che ci piace così tanto come ci sta il nero o come viene abbinato ad altri colori o ormai è diventato per voi solo una comfort zone da cui fate difficoltà ad uscire?

Come avviene una consulenza di Armocromia?
La consulenza dì Armocromia è divisa in step. Ovvero, la prima cosa che andremo a fare durante la consulenza è annullare il colore dei capelli e dell’abbigliamento con dei drappi bianchi facendo si che il viso sia completamente in primo piano (per le donne la consulenza va fatta da struccate). Poi inizieremo ad analizzare il sottotono con dei drappi di colori caldi e freddi. Prenderemo dei colori molto caldi, come il rosso pomodoro, il color albicocca, il marrone; e colori molto freddi come il rosso fragola, il rosa baby, il blu e vedremo proprio la vostra pelle come reagirà al passaggio di ogni colore.

Per esempio un sottotono molto freddo al passaggio dei colori caldi tenderà ad ingiallirsi, come un sottotono caldo al passaggio di colori freddi tenderà ad ingrigirsi. Fidatevi se avete visto già video sui social vi garantisco che non sono filtri ma davvero il colorito della pelle si trasforma .. Provare per credere! La prova del nove riguardo il sottotono verrà data dai drappi metallici! Poi andremo ad analizzare l’intensità con i drappi verdi. Avremo un verde super valorizzante per ogni stagione cromatica: verde smeraldo, verde salvia, verde oliva e verde prato e anche in questo caso vedremo come reagirà la vostra pelle e le vostre caratteristiche cromatiche al passaggio di questi drappi.

Poi passeremo ad analizzare il contrasto con i drappi a righe. Arriveremo poi alla stagione cromatica finalista e da lì passeremo tutti i drappi di quest’ultima fino ad arrivare al relativo sottogruppo. Alla fine della consulenza vi rilascerò la famosa palette con tutti i colori per voi valorizzanti che avremo visto durante la consulenza, dall’abbigliamento, al make-up, al colore dei capelli, agli accessori, ai gioielli.

Quali saranno secondo te i must have della prossima estate?
La moda quest’estate ci porta sui colori fluo e sulle fantasie! Ma facciamo molto attenzione poiché i fluo non sono colori molto valorizzanti per tutti .. direi quasi per nessuno a meno che non sei una/un spring bright o una/un Winter Bright. Quindi il mio consiglio se proprio ti piacciano i colori fluo è quello di riadattarli in maniera armonica alla tua palette con piccoli consigli di stile che verrano dati in base alla tua stagione cromatica di appartenenza! Le fantasie invece sicuramente sono più adattabili ad ogni caratteristica cromatica troveremo fantasie con colori freddi, con colori caldi, con colori intensi con colori soft … E se una fantasia ha un mix di colori caldi e freddi o intensi e soft? No problem! In quel caso cercheremo di capire se in quella fantasia c’è qualcosa in linea con il tuo sottotono.

Quali sono i consigli che dai durante la consulenza?
Sicuramente vedremo i colori che saranno più in grado di valorizzarvi! Colori da riportare sull’abbigliamento, Make-up più adatto e valorizzante, Accessori di colori più in linea con il resto delle cromie, Gioielli intesi come metalli oro o argento, o pietre di vari colori, davvero nel senso più ampio del termine, Colore dei capelli, non vi consiglierò mai un colore diverso da quello che è il vostro naturale colore ma potranno esserci piccoli consigli per renderli più luminosi o più caldi o più freddi. Vi aiuterò nell’abbinamento dei colori, abbinamenti con colori complementari, analoghi, look monocromatici e quant’altro. Vi illustrerò i colori che potremmo considerare basic. I colori jolly. Sarò un vero e proprio percorso all’interno del colore.

©Riproduzione riservata




A Cura di

Marianna Vallone

Giornalista per professione e comunicatrice per passione, sono alla continua ricerca di storie da raccontare e tramonti da immortalare. Nata sulla costa di Maratea ma morigeratese da sette generazioni. Vivo nel cuore verde del Cilento e sono felice. Faccio domande anche quando conosco le risposte, perché continuo a pensare che l’essere umano sia il viaggio più bello da fare.
Tutti gli articoli di Marianna Vallone

© Giornale del Cilento - Gerenza

Iscrizione al Tribunale Vallo della Lucania n.580/2009 del 04.09.2019