Covid, De Luca: «Campania zona rossa? Sembra zona rosèe»

di Redazione

«Ma quale zona rossa, perché in Campania abbiamo la zona rossa? Abbiamo la zona roseé, fiorin fiorello l’amore è bello vicino a te…». Vincenzo De Luca ridicolizza la zona rossa Covid, ovvero la classificazione imposta dal dpcm del governo.

Secondo il presidente della Regione Campania, che parla nella sua consueta diretta video social del venerdì, quindi non ci sarebbero controlli, soprattutto per quel che riguarda i confini tra città e tra province – gli spostamenti del genere sono inibiti. «C’era mezza Italia che se non si faceva la zona rossa in Campania non dormiva la notte…» ironizza greve il presidente della Campania.

L’attacco sulla zona rossa disposta dal ministero della Salute guidato da Roberto Speranza è forte: «Sono arrivati degli ispettori in Campania, un’altra cialtronata tutta propagandistica, che serviva, come la zona rossa, a parare l’onda di sciacallaggio politico mediatico. Bisognava far finta di mettere qualcosa insieme e ancora oggi – ha sottolineato De Luca – la Regione non è a conoscenza delle relazioni degli ispettori. Sono sui giornali ma noi non ne siano stati informati».

©Riproduzione riservata