Covid ferma la ‘vacanza del sorriso’ per i bambini oncologici: «La regaliamo ai sanitari»

Infante viaggi

di Antonio Vuolo

L’emergenza sanitaria dettata dal Coronavirus ha bloccato anche “La Vacanza del Sorriso”, il progetto che ormai da diversi anni consente a bambini malati oncologici e alle rispettive famiglie di trascorrere gratuitamente una vacanza nel territorio del Parco Nazionale del Cilento, Vallo di Diano e Alburni. Ecco, allora, la decisione degli organizzatori di organizzare una “Vacanza del Sorriso” speciale per gli operatori sanitari, medici ed infermieri, impegnati in prima linea nella lotta contro il Covid-19.

«Per manifestare loro tutta la nostra stima e riconoscenza, lo staff della Vacanza del sorriso, unitamente a tanti operatori turistici del Cilento, del Vallo di Diano e degli Alburni, in particolare, e in questa prima fase, grazie agli operatori turistici di Marina di Camerota, stiamo progettando una Vacanza del Sorriso con soggiorno settimanale da offrire, a titolo gratuito, a queste meravigliose persone e alle loro famiglie – spiega il presidente Giuseppe Damiani – Sarà una vacanza sul modello della Vacanza del sorriso, ovvero, un soggiorno settimanale da trascorre al mare o nei borghi medievali, in soluzione hotel, villaggio, agriturismo, casa vacanza, comprensiva di pensione completa e attività ricreative ed escursionistiche».

  • assicurazioni assitur

Già si sta lavorano sui dettagli per scegliere il periodo dell’anno più adatto, in relazione alle regole governative e alle modalità di sicurezza. «Un grazie di cuore all’amico e da sempre operatore turistico sostenitore della Vacanza del Sorriso Mario Volpe di Marina di Camerota per il suggerimento progettuale e a tutti gli operatori che, subito si sono messi a disposizione», conclude Damiani, Coloro che vorranno condividere il progetto, sostenere e collaborare, possono contattare l’associazione al 3396684818 o sul sito www.lavacanzadelsorriso.it

©Riproduzione riservata

assicurazioni assitur