Covid Novi Velia, sindaco: «Tutti a casa, si esce solo per motivi urgenti»

Utilizzare il termine ‘zona rossa’ non è propriamente indicato e corretto. Il colore della zona lo dispone il governo o al massimo le Regioni. Ma, vocabili a parte, il Comune di Novi Velia non attraversa assolutamente un momento facile. Il sindaco, infatti, Adriano De Vita, ha firmato un’ordinanza sindacale che impone ai cittadini di restare casa. Insomma, da domani, lunedì, Novi Velia dovrà rispettare (quasi) le stesse norme che tocca rispettare ad un cittadino di una regione rossa, ad esempio.

Nel centro cilentano, a seguito di diversi focolai di coronavirus, il primo cittadino ha optato per dieci giorni di chiusura parziale del paese. Si potrà uscire di casa solo per motivi di lavoro, di salute o di primaria necessità. Chiuse tutte le attività commerciali. La decisione è stata presa dall’amministrazione comunale a seguito della positività al Covid-19 registrata da diversi cittadini. Già da oggi nel centro cilentano sono in corso i tamponi. Sarà eseguito uno screening che coinvolgerà tutta la comunità locale.

Un passo indietro
I primi casi a Novi Velia sono stati registrati una decina di giorni fa, poi negli ultimi giorni un aumento delle positività . Preoccupa soprattutto un focolaio che non emerso subito ha reso difficile ricostruire la rete dei contatti per le persone coinvolte. Questa notte per un 50enne risultato positivo negli ultimi giorni si è reso necessario il ricovero. Si trova nell’area di isolamento dell’ospedale San Luca di Vallo della Lucania.

©Riproduzione riservata