Da lunedì la Campania passa in zona arancione: quanto ci resta?

Il ministro della Salute, Roberto Speranza, sulla base dei dati e delle indicazioni della cabina di regia, firmerà in giornata nuove ordinanze che andranno in vigore a partire da lunedì prossimo 19 aprile. Passa in area arancione la regione Campania ma la curva del contagio resta pericolosamente alta, così come si registrano piccoli focolai sparsi per tutta la regione, dove in alcuni comuni sono paradossalmente già scattate misure più restrittive della stessa zona rossa. Non ci sarà uno stravolgimento delle regole: con l’ingresso in zona arancione potranno riaprire barbieri, parrucchieri ed estetisti, nonché gran parte dei negozi anche di beni non essenziali. Ma continuerà la serrata per bar e ristoranti, che potranno continuare a lavorare solo per asporto o consegne a domicilio.

Mentre si registrano diversi casi all’interno delle scuole in sole due settimane di riapertura, c’è chi come a Roccadaspide si è ritrovato addirittura in lockdown fino al 2 maggio: troppi i casi in paese, troppo alta l’incidenza (il doppio di quella campana e quattro volte la media nazionale), e così il sindaco Iuliano ha optato per la linea dura per 15 giorni. Ma il quadro della Campania intera resta fragile. Resta infatti sopra il 10% il rapporto tra casi analizzati e casi positivi in Campania: il doppio della media nazionale. Anche ieri, 1.994 nuovi casi scoperti da 19.495 tamponi molecolari. Calano però i ricoveri: 5 in meno nei reparti di terapia intensiva e 50 in meno in quelli di degenza ordinaria rispetto alle 24 ore precedenti. Ancora alto il numero di decessi: 31 le vittime del Coronavirus registrate nelle ultime 24 ore.

Prosegue, intanto, la campagna vaccinale: somministrate 1.203.076 dosi di vaccino complessive (ripartite fra i tre attualmente disponibili, ovvero Pfizer, Moderna ed Astrazeneca). Sono 321.947 i cittadini residenti in Campania che hanno ricevuto anche la seconda dose e dunque sono stati immunizzati dalla CoViD-19, mentre altri 881.129 hanno ricevuto la prima dose ed attendono ora il richiamo. Complessivamente, dunque, quasi un cittadino campano su cinque ha ricevuto almeno una delle due dosi di vaccino per il Coronavirus.

©Riproduzione riservata