Da Sala Consilina al secondo posto dell’Ultra Boliva Race: Giuseppe de Rosa conquista la Bolivia

| di
Da Sala Consilina al secondo posto dell’Ultra Boliva Race: Giuseppe de Rosa conquista la Bolivia

L’ultramaratoneta di Sala Consilina, Giuseppe de Rosa, si conferma tra i migliori al mondo di questa massacrante attività sportiva e conquista il secondo posto in Bolivia. Il percorso dell’Ultra Boliva Race ha attraversato i paesaggi più affascinanti dell’America Latina. La partenza è stata a Salinas a 550 km a sud di La Paz. Il primo giorno, i concorrenti hanno raggiunto il Salar de Coipasa, il secondo sito archeologico di Alcaya. L’attraversamento di questo sito ha portato de Rosa e compagni a 4.100 metri di altitudine nel cuore del selvaggio Altipiano boliviano: in un paesaggio arido circondato da vulcani, alcuni dei quali superano i 6.000 metri. Il terzo e il quarto giorno sono stati attraversati villaggi e ammirati i bei panorami sul vulcano Tunupa (5.400 metri). Il resto del percorso si è snodato sul Salar di Uyuni, il più grande deserto di sale del mondo (10.000 km2 di sale a 3.650 metri sul livello del mare), tra l’Isla del Pescado e l’Isla Incahuasi e il loro cactus gigante. La vastità del Salar di Uyuni ei colori armoniosi dell’Altiplano hanno regalato grandi emozioni a tutti gli atleti e soprattutto l’arrivo che ha visto la vittoria di Javier Marina e il secondo posto dell’atleta salese in sette giorni di dura competizione. Le fatiche di De Rosa sono terminate dopo 34 ore di corsa per completare i 220 km di gara.

1 – Javier Marina  – 31h18’38’’

2 – Giuseppe De Rosa  – 34h22’02’’

3 – Jurgen Heilbock  – 36h33’02’’

4 – Nontu Mgabhi  – 39h09’08’’  (1st W.)

5 – Monica Sartore  – 40h49’39’’

6 – Doug White  – 43h18’21’’

7 – Rosa-Maria Togni- 50h45’49’’

8 – Yuko Oe  – 143 km

9 – Leigh Hawkes  – DNS

10 – Sifedine Daoudi  – DNS

11 – Ian Crafter  – DNS

12 – Marco Antunes  – DNS

13 – Ita Marzotto  – DNS


©Riproduzione riservata