Dal ministero fumata nera: Troiano rimane alla guida del Parco del Cilento, nessun accordo sul successore

Amilcare Troiano è ancora una volta commissario del Parco nazionale del Cilento, Vallo di Diano ed Alburni. Ieri è infatti arrivata una proroga di altri 6 mesi, cosa che accade dal 2014, anno in cui Troiano avrebbe dovuto terminare il suo mandato. Il nome del nuovo presidente tarda ad arrivare nonostante le sollecitazioni giunte direttamente sulla scrivania del ministro all’Ambiente. Nessuna novità, dunque, per uno dei più grandi territori protetti d’Italia. Trovare un successore a Troiano sembra difficile, almeno quanto trovare un accordo sul successore alla presidenza della comunità del Parco, carica al momento occupata da Antonio Radano, succeduto come vice ad Angelo Vassalo ucciso il 5 settembre del 2010. 

©Riproduzione riservata