• Home
  • Attualità
  • Decurtato stipendio medici 118, lettera Balzanelli a De Luca

Decurtato stipendio medici 118, lettera Balzanelli a De Luca

di Redazione

Lettera al governatore della Campania Vincenzo De Luca del presidente della Sis 118 Mario Balzanelli sullo scandalo della decurtazione del quinto dello stipendio ai medici del 118 della Campania per aver beneficiato di indennità negli ultimi anni. Indennità che Balzanelli definisce ” non solo stra-meritate ma anche irrisorie rispetto agli importantissimi risultati prodotti a tutela, salvaguardia, protezione della popolazione campana”.

Il presidente del 118 chiede l’intervento risolutore di De Luca sulla vicenda dei recuperi delle somme corrisposte dalla Regione Campania ai medici del SET 118 dei vari territori provinciali come indennità previste per “lavoro usurante”, ritenute successivamente dagli uffici regionali non dovute in base al nuovo contratto collettivo previsto a livello nazionale per i medici convenzionati SET 118.

“Non è compito di una Società scientifica nazionale, quale la Sis 118, intervenire su questioni di natura sindacale e non è neanche responsabilità specifica della Regione Campania la definizione di impianti contrattuali nazionali”, scrive Balzanelli, “ma chiedo il suo intervento a favore dei medici del Set 118 della regione Campania, che a nessun titolo meritano l’umiliazione di vedersi decurtato lo stipendio per aver beneficiato di un obolo miserevole”. E continua: “Ricordiamo che i medici del Set 118 si assumono ogni giorno, 24 ore su 24, altissimi rischi professionali (gestioni di pazienti acuti e critici di elevata complessità e non semplici raffreddori), rischi ambientali (le aggressioni) , rischi biologici perchè ogni giorno e ogni notte sono a contatto strettissimo con i pazienti Covid, li visitano, li trasportano negli spazi ridotti delle ambulanze e con loro rimangono durante le interminabili file davanti ai Pronto Soccorso”. 

©Riproduzione riservata



© Giornale del Cilento - Gerenza

Iscrizione al Tribunale Vallo della Lucania n.580/2009 del 04.09.2019