Disagi e ‘assembramenti’ alle Poste, è polemica a San Giovanni a Piro

Infante viaggi

di Marianna Vallone

Polemiche in diversi comuni del Cilento per i disagi registrati agli uffici postali dopo la fine della fase 2 dell’emergenza Conoravirus. Il sindaco di San Giovanni a Piro, Ferdinando Palazzo, con una lettera inviata al Prefetto di Salerno e a Poste Italiane ha denunciato nei giorni scorsi “un assembramento davanti gli uffici postali al capoluogo”. «Perché non può tollerarsi che numerosi utenti, nostri concittadini, anche non più giovani, debbano vedersi costretti in fila ad attese estenuanti, in piedi, fuori all’Ufficio Postale per accedere allo sportello o per tentare inutilmente di ottenere servizi dal postamat, non funzionante, adiacente all’ingresso Un servizio di pubblico interesse non può e non deve essere erogato in questo modo, soprattutto in un periodo in cui la Fase 1 dovrebbe essere superata», ha scritto Palazzo. Nella missiva ha parlato espressamente di assembramenti per disfunzione del servizio di pubblico interesse, «che costituiscono senza dubbio – ha aggiunto – un grave pericolo per la salute». Forti disagi anche nel comune di Laurito, amministrato dal sindaco Vincenzo Speranza aveva sollecitato Poste Italiane già diverso tempo fa. Intanto Poste ha fatto sapere che si tratta di una condizione temporanea e straordinaria.

  • Vea ricambi Bellizzi

RIPRODUZIONE RISERVATA

  • assicurazioni assitur
  • Lido La Torre Palinuro
  • Lido Urlamare Palinuro
  • Vea ricambi Bellizzi