Dopo 4 giorni disincagliata la barca a vela a Capaccio Paestum

di Antonio Vuolo

È stata disincagliata, dopo quattro giorni, l’imbarcazione a vela che si era arenata in località Torre di Mare, sul litorale di Capaccio Paestum. Le operazioni sono state eseguite dal Cantiere Navale Schiavone di Acciaroli, che ha trainato il natante di 17 metri di nuovo in mare. L’imbarcazione non ha riportato danni seri ed è stata trainata nel porto di Acciaroli. Sull’accaduto indagano ancora i militari della Guardia Costiera di Agropoli, diretti dal tenente di vascello Valerio Di Valerio, che hanno coordinato tutte le operazioni di disincagliamento. I turisti transalpini, che avevano noleggiato l’imbarcazione da un’agenzia napoletana, rischiano ora una salatissima sanzione pecuniaria e la denuncia penale per abbandono di natante ed altre violazioni del Codice della Navigazione.

©Riproduzione riservata




A Cura di

Antonio Vuolo

Giornalista e comunicatore per passione e per professione da ormai oltre 10 anni, se non ho perso il conto. Il segreto? Avere dentro di sé sempre la stessa curiosità di un bambino. Mi appassionano i temi legati soprattutto alle questioni di attualità, allo sport, al territorio. Quando non sto con una penna in mano o una telecamera davanti, potete “trovarmi” in giro in qualche angolo del Cilento o del mondo, oppure più semplicemente in un bar a sorseggiare un calice di vino con gli amici.
Tutti gli articoli di Antonio Vuolo

© Giornale del Cilento - Gerenza

Iscrizione al Tribunale Vallo della Lucania n.580/2009 del 04.09.2019