Emergenza cinghiali nel Cilento, Lanzara: «Basta far finta di niente»

Infante viaggi

di Antonio Vuolo

«Non si può continuare a far finta di niente o sminuire il problema cinghiali nell’area del Parco Nazionale». A lanciare l’allarme ancora una volta sull’eccessiva presenza dei cinghiali nell’area protetta è il presidente del Codacons Cilento, Bartolomeo Lanzara. «Ormai i cinghiali sono così numerosi che si trovano nelle piazze dei paesi e nelle campagne dove si pratica l’agricoltura – osserva Lanzara – Bisogna mettere in condizione gli agricoltori di poter svolgere, senza problemi, la propria attività economica senza preoccuparsi anche della fauna selvatica presente nel Parco. Di conseguenza il rischio è l’abbandono, da parte soprattutto dei giovani, delle imprese agricole».

I danni ormai sono sotto gli occhi tutti. E non solo per le colture agricole. Non pochi sono anche gli incidenti stradali causati dai cinghiali. «E’ urgente una nuova ed adeguata politica di contenimento, a partire dai piani di prelievo selettivi della fauna selvatica presente nell’area. Si rende quindi necessario il monitoraggio costante delle popolazioni di ungulati con metodologie innovative», conclude Lanzara.

©Riproduzione riservata

  • assicurazioni assitur
  • Lido Urlamare Palinuro
  • Lido La Torre Palinuro
  • assicurazioni assitur