Enzo Gragnaniello in concerto a Gioi Cilento

168
Infante viaggi

Sarà Enzo Gragnaniello, musicista ed autore raffinato, interprete autentico della musica della Napoli più magica e vera, l’ospite atteso a Gioi sabato 5 ottobre per un concerto gratuito che si terrà in piazza A.Maio alle ore 21.

L’artista, reduce da tanti concerti nel corso dell’estate, è uscito il 26 aprile 2019 con il nuovo album “Lo chiamavano vient’ ‘e terra“, che arriva a quattro anni di distanza dal precedente “Misteriosamente”. Dodici brani firmati, prodotti  e  arrangiati  dal  cantautore  napoletano tre  volte  vincitore  della “Targa  Tenco” e reduce dai riconoscimenti per la colonna sonora del film “Veleno”, del brano “Vasame” incluso nella colonna sonora di “Napoli velata” di Ferzan Ozpetek (interpretata da Arisa) e del brano “L’erba cattiva” presente nella colonna sonora di “Gatta Cenerentola”.

Compone le prime canzoni a 18 anni e nel 1977 forma il gruppo “Banchi Nuovi”, nome legato a una delle realtà più dure che Napoli ha sempre vissuto, la disoccupazione. Pubblica poi i suoi primi album: “Enzo Gragnaniello” nel 1983, e “Salita Trinità degli Spagnoli” del 1985 il cui titolo si ispira al nome della via di Napoli dove Enzo tuttora vive, nei Quartieri Spagnoli. Nel 1991 rilancia la canzone napoletana moderna con il brano “Cu’mmè” che interpreta con la stessa Mia Martini insieme a Roberto Murolo. 

Il concerto a Gioi si inserisce nell’ambito del progetto Regionale “La Valorizzazione della Millenaria Fiera della Croce di STIO” cofinanziato dal POC 2014-2020 Linea strategica 2.4 “Rigenerazione urbana strategica 2.4 – “Rigenerazione urbana, Politiche per il Turismo e Cultrale” azione 2 – “Eventi di rilevanza nazionale ed internazionale – Itinerari”.

  • Petrolfer srl
  • Scait consulenza alle imprese

Il Progetto coinvolge 6 comuni dell’entroterra cilentano, Gioi come capofila del progetto e i comuni partner di Campora, Orria, Perito, Stio e Valle dell’Angelo. Le attività della 51ima edizione del POC si svolgeranno lungo un arco temporale di 10 mesi – dal 31 agosto 2019 al 16 ,aggio 2020 – alla scoperta del patrimonio esistente attraverso la promozione di itinerari ed escursioni ed iniziative e spettacoli che si collegano alle tradizioni, alla storia alle culture del territorio. 

I sei comuni coinvolti sono da anni impegnati nella realizzazione di interventi in grado di concorrere alla valorizzazione del proprio territorio facendo leva sulla connotazione delle località dove storia, patrimonio naturalistico – ambientale e tradizione costituiscono gli elementi principali di attrazione e di sviluppo economico. Le iniziative si articoleranno in rievocazioni storiche, spettacoli musicali della tradizione, concerti, spettacoli teatrali, musica classica ,installazioni artistiche (Murales) e percorsi di promozione dei prodotti eno-gastronomici locali, itinerari. 

Il programma intero è un mix di attività anche impreziosito dalla presenza di artisti noti, da tantissimo spazio alle realtà e alle eccellenze locali, selezionate dal direttore artistico Lillo De Marco è consultabile sulla pagina facebook e sul sito internet della manifestazione appena iniziata e che si concluderà il 16 maggio 2020.

©Riproduzione riservata

  • Assicurazioni Assitur
  • Petrolfer srl