Essere geolocalizzati in montagna con l’app GeoResQ

81
Infante viaggi

Premessa importante: la tecnologia non potrà mai sostituire completamente le competenze tecniche del singolo e le buone pratiche di frequentazione di un ambiente di media e alta montagna. Esistono però degli strumenti tecnologici che possono semplificare le cose in caso di emergenza.

GeoResQ è l’applicazione per smartphone sviluppata dal Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico – CNSAS e dal CAI – Club Alpino Italiano, gratuita per tutti i soci. Permette di inviare costantemente la propria traccia ad amici o famigliari e di inoltrare una chiamata di soccorso alla centrale operativa fornendo in automatico le proprie coordinate. Come tutte le app, ovviamente, funziona solo con segnale telefonico ma fortunatamente sul territorio nazionale la copertura telefonica è in miglioramento di anno in anno.

Sull’onda del caso di Simon Gautier, il giovane escursionista francese che ha perso la vita nel Cilento, sono aumentate in modo esponenziale le richieste per app che permettano di localizzare con precisione la posizione del chiamante e inviarla a centrali di soccorso in caso di bisogno.

  • Petrolfer srl
  • Scait consulenza alle imprese

Per scaricare GeoResQ si può accede allo store dallo smartphone, ed è anche possibile simulare una chiamata di soccorso tramite un’apposita demo. Per tutte le informazioni dai un’occhiata qui https://wp.georesq.it/

©Riproduzione riservata

  • Assicurazioni Assitur
  • Petrolfer srl