• Home
  • Cronaca
  • Dissesto Pisciotta: Provincia finanzia primo intervento rimozione pericoli

Dissesto Pisciotta: Provincia finanzia primo intervento rimozione pericoli

di Rito Ruggeri

La giunta Provinciale, su richiesta del Presidente e dell’assessore alla Protezione Civile, ha approvato il primo intervento per l’eliminazione dei pericoli causati dalla grave situazione di dissesto idrogeologico che interessa il comune di Pisciotta.
La Giunta ha preso atto del progetto complessivo di realizzazione delle opere di messa in sicurezza e mitigazione del rischio dell’area tra la strada provinciale ex SS 447 ed il sottostante vallone S.Macario. Per il progetto, elaborato dal Comune per un importo complessivo di € 2.331.400, è stato deliberato di finanziarne lo stralcio funzionale relativo alla messa in sicurezza del tracciato stradale per € 500.000.

«Si tratta di un intervento molto atteso dalla Comunità pisciottana – dichiara l’Assessore Romano –  e più volte chiesto dal Sindaco di Pisciotta. Si andranno a realizzare le opere per rimuovere le situazioni di pericolo che incombono sull’abitato e ad eliminare definitivamente il ponte mobile che da oltre due anni è stato installato sul tracciato viario fortemente compromesso dai movimenti franosi. In tal modo sarà ripristinata in tutta sicurezza la circolazione veicolare e la Provincia risparmierà 30.000 € all’anno per il noleggio della struttura che sarebbe dovuta essere impiegata solo per pochi mesi».

I fondi saranno attinti dal fondo che Edmondo Cirielli ha voluto inserire nel piano annuale delle opere pubbliche per realizzare gli interventi in conto capitale per la mitigazione del rischio idrogeologico.

Il Comune di Pisciotta dovrà elaborare, ora, lo stralcio esecutivo del lotto funzionale relativo all’opera da realizzare per consentire alla Provincia di avviare la procedura per accedere al mutuo, attraverso la variazione di bilancio deliberata quest’oggi e finanziare l’intervento.

Le strutture tecniche degli Enti collaboreranno per ridurre al minimo i tempi tecnici necessari e appaltare i lavori entro il prossimo mese di giugno.

©Riproduzione riservata



© Giornale del Cilento - Gerenza

Iscrizione al Tribunale Vallo della Lucania n.580/2009 del 04.09.2019