Ex operai in rivolta, salgono sulla gru nel cantiere e protestano: «Assumeteci subito. Siamo disperati»

Questa mattina, intorno alle 8, due operai sono saliti su una gru nel cantiere Casa del Pellegrino a Eboli. Sono due lavoratori e sulle loro spalle grava il peso, anzi il macigno, del dramma delle assunzioni. E’ una storia che risale a diversi mesi fa, ma che si protrae nel tempo e sembra non avere fine. Per protestare, oggi, arrivati al limite della sopportazione, hanno occupato il cantiere salendo sulla base di appoggio di una gru in costruzione. Altri ex operai protestavano in modo pacifico, loro invece no, hanno voluto dare nell’occhio. Altri colleghi ancora, invece, continuavano a lavorare come se nulla stesse accadendo. Hanno chiuso il cancello e hanno portato a termine alcuni lavoretti cominciati nei giorni precedenti. Alla base del gesto ci sarebbe un cambio di gestione della ditta che gestisce il subappalto, che pare non abbia dato ai due dipendenti nessuna speranza di assunzione. 

©Riproduzione riservata