Frana a Caprioli, Liguori: «Rischiamo l’isolamento»

di Antonio Vuolo

Nemmeno il tempo di rimuovere un enorme masso, ieri mattina, che nella notte scorsa altri massi e detriti hanno invaso nuovamente la strada. Siamo a Caprioli, frazione di Pisciotta, lungo la strada provinciale, in uno dei territori più colpiti dal dissesto idrogeologico. Si contano almeno una dozzina di frane. «Sono preoccupato, rischiamo di rimanere isolati» dice, senza mezzi termini, il primo cittadino, Ettore Liguori, svegliato all’alba dal nuovo smottamento. «Sono caduti nuovamente dei massi e siamo molto preoccupati perché purtroppo l’evento calamitoso si è ripetuto nel giro di 24 ore – aggiunge Liguori – Tale strada, tra l’altro, con la chiusura dell’ex ss447 in località Gabella per i lavori, è ancora più importante per i collegamenti. Non sono poche le difficoltà sia per gli studenti, essendo state riaperte in presenza anche le scuole superiori, sia per chi si muove per lavoro». Intanto, in giornata si attende l’arrivo dei tecnici della Provincia per un sopralluogo. Ma la situazione resta critica, nonostante il meteo, almeno per ora, sembra voler garantire una tregua.

Riproduzione riservata