Frana Auletta, minoranza: «Primo crollo 7 anni fa. Gravi responsabilità»

di Pasquale Sorrentino

In merito alla frana di Auletta di un muro di contenimento in via tre Croci interviene anche l’opposizione. “Abbiamo accolto il nuovo anno in modo “franoso”, che riflette l’operosità e la banalità di codesta amministrazione comunale. Si è verificato un cedimento in Via Tre Croci. Il primo crollo è avvenuto nel dicembre 2013 al quale hanno fatto seguito varie segnalazioni di cittadini e anche una accurata relazione dell’ufficio tecnico comunale; nel frattempo la politica non si è mossa, tra l’altro in un periodo in cui c’era come presidente della regione il nostro concittadino Caldoro. Come mai politicamente l’attuale amministrazione Pessolano non si è mossa? Cosa hanno fatto per far sì che dopo 7 anni dal primo crollo, un ulteriore crollo, che solo grazie alla mano di San Donato, ha fatto sì che non ci sia stato non ci sia stata una tragedia. Nel frattempo cosa più grave sono stati fatti due interventi uno per le opere fognarie in via Tre Croci e uno di risanamento del costone della Rupe di oltre € 9.000.000 e nessun amministratore dell’attuale maggioranza ha pensato di intervenire con un’opera migliorativa in uno dei due interventi per risolvere un problema evidente a tutta la popolazione. Secondo noi ci sono delle grosse e gravi responsabilità politiche della maggioranza dovute dalla solita incuranza e dallo stato di abbandono in cui purtroppo lasciano il nostro territorio”.

©Riproduzione riservata