Frana di Rizzico, lavori fermi da un anno. Castiello punta il dito contro la Provincia

Infante viaggi

di Antonio Vuolo

Lavori fermi al palo per la realizzazione della variante di Rizzico lungo l’ex strada statale 447 che collega Ascea e Pisciotta. Si attende praticamente da un anno la validazione del progetto, da parte della Provincia di Salerno, per dare l’ok alla gara d’appalto da 19 milioni di euro (che eseguirà la Regione) per consentire l’avvio del cantiere, che consentirà di risolvere l’ultratrentennale problema franoso in quell’area. Quello che è stato definito da tempo uno “scandalo nazionale” è stato oggetto di una diffida alla Provincia da parte del senatore del Movimento 5 Stelle, Franco Castiello, che nei mesi scorsi aveva presentato anche un’interrogazione parlamentare, rimasta però lettera morta.

«La validazione del progetto è rimasta ineseguita – scrive Castiello – Tale ritardo ridonderà, quasi certamente, nella perdita dei fondi stanziati con la delibera CIPE 10 agosto 2016 per la decadenza dal relativo diritto con la fine, tutt’altro che lontana, del corrente anno».

  • Vea ricambi Bellizzi

Dito puntato, dunque, contro la Provincia, che, secondo Castiello, ha «la responsabilità esclusiva della mancata, tempestiva validazione del progetto, sulla quale incombe l’ulteriore, consequenziale responsabilità per la perdita dei finanziamenti; una responsabilità che si appalesa tanto più grave e imperdonabile nella presente congiuntura se si considera che il Turismo è il settore economico che ha subito i peggiori danni. La non utilizzabilità dell’arteria in questione ostacola i flussi turistici e pregiudica ulteriormente le imprese che operano nel settore, che avranno certamente minori possibilità di ripresa».

Ad attendere con ansia lo sblocco dell’iter e il consequenziale avvio dei lavori è in primis il Comune cilentano. «Anche noi ci siamo fatti sentire in più di un’occasione – rincara la dose il sindaco Ettore Liguori – e, da quanto comunicatoci, dovrebbe essere validato entro il mese di giugno il progetto così da consentire la gara d’appalto e l’avvio dei lavori. Ci auguriamo che sia davvero così altrimenti corriamo il serio rischio di perdere tutto e sarebbe una cosa mortificante». Dalla Provincia di Salerno è proprio il dirigente del Settore Viabilità e Trasporti, Domenico Ranesi, a rispondere: «Quella di Rizzico è una vicenda talmente complessa che dovremmo stare mezza giornata insieme per poterla raccontare. Detto ciò, non ci siamo fermati e, nonostante l’emergenza Coronavirus, stiamo procedendo e a breve arriveremo alla validazione del progetto e alla gara d’appalto”. Sul rischio di perdita del finanziamento conclude così: “I soldi non si perderanno perché sono disponibili fino alla fine del 2021, ma la gara d’appalto la faremo molto prima».

  • assicurazioni assitur
  • Lido La Torre Palinuro
  • Lido Urlamare Palinuro
  • Vea ricambi Bellizzi