Frana nel Cilento trasformata da pericolo a risorsa: sarà utilizzata per sport estremi

La frana di Rizzico, a Pisciotta, è stata protagonista, lunedì, di un dibattito avvenuto all’interno della biblioteca della facoltà di Architettura dell’università di Napoli. Studenti, tecnici, architetti ed esperti hanno presentato la loro idea per trasformare il disagio a risorsa. Come fare? Servono innanzitutto soldi e poi buone idee. Ma le seconde non mancano. Tra le proposte presentate, infatti, ci sarebbe la possibilità di mitigare la presenza dei piloni in cemento già realizzati che potrebbero divenire risorsa se inseriti in un programma che preveda di utilizzarli ad esempio per le arrampicate o per favorire la nascita di sport estremi. All’evento erano presenti anche i rappresentati della Provincia di Salerno e della Soprintendenza. Una buona notizia per Rizzico c’è già, la Campania ha rilasciato la valutazione di impatto ambientale, attesa da almeno tre anni e mezzo. Per arrivare a soluzione sono necessari circa 6 milioni di euro di fondi da aggiungere agli 11 milioni di euro già disponibili. La frana di Rizzico insiste su quel lembo di basso Cilento da almeno 30 anni. Il problema è finito anche su canale 5, nel tg satirico diretto da Antonio Ricci: ‘Striscia la notizia’.

©Riproduzione riservata