Frecciarossa: per il Cilento 26 mila passeggeri

Frecciarossa
Infante viaggi

Negli ultimi sei mesi i treni dell’alta velocità hanno fatto scalo il venerdì, il sabato e la domenica nelle stazioni di Agropoli Castellabate, Vallo della Lucania Castelnuovo, Pisciotta Palinuro e Centola Palinuro Marina di Camerota. Il servizio al suo secondo  anno è stato possibile grazie alla Regione Campania d’intesa con le amministrazioni locali. Per il Cilento, da aprile ad ottobre, sarebbero oltre 26 mila i passeggeri. I dati vengono resi noti da Radio Alfa.

«Un ottimo risultato – dice il sindaco di Centola e vice presidente della Provincia, Carmelo Stanziola – un segnale forte di crescita territoriale». Rispetto allo scorso anno quando sono stati registrati 18 mila utenti, il servizio è stato garantito per più mesi e non limitato al soli due mesi più caldi. Inoltre sempre grazie alla Regione Campania è stato già rinnovato per il prossimo anno.

La stazione con più passeggeri arrivati e ripartiti a bordo dei Frecciarossa sembra essere quella di Sapri con circa 7 mila prenotazioni. Un dato sicuramente reso possibile dalla vicinanza del Golfo di Policastro con le località della Calabria e della Basilicata. A seguire le stazioni di Agropoli, Vallo e Palinuro.

  • assicurazioni assitur

I dati ufficiali saranno resi noti da Trenitalia nelle prossime ore. «Un ruolo importante – dice Stanziola – è quello degli imprenditori turistici. Devono cogliere l’occasione e incrementare ancora di più i numeri riempiendo i treni con offerte particolari nei periodi di bassa stagione. In questo giorno a Palinuro così come in tutto il Cilento abbiamo la fortuna di avere ancora la possibilità grazie alle belle giornate di caldo di fare tuffi in mare. Fino a fine mese i nostri lidi saranno aperti, lo abbiamo previsto nel nuovo regolamento delle concessioni».

Intanto nel Cilento si sta lavorando per avete anche le fermate di Italo. Un viaggio sperimentale è stato fatto nei giorni scorsi. Il sindaco di Sapri Antonio Gentile ha già chiesto un incontro con la società.

©Riproduzione riservata

assicurazioni assitur