Offerta 2023

Furti nel Vallo di Diano, a Padula la conferenza dei sindaci: convocato comitato sicurezza

| di
Furti nel Vallo di Diano, a Padula la conferenza dei sindaci: convocato comitato sicurezza

Si è svolta ieri a Padula la Conferenza dei Sindaci del Vallo di Diano. Nella sede della Comunità montana i primi cittadini hanno partecipato convintamente, in particolare sul tema sicurezza pubblica, dopo l’allarme sociale destato dai furti delle ultime settimane ed il susseguente incontro col Prefetto di Salerno di fine Novembre.

“Una decina di giorni fa” conferma Francesco Cavallone, Presidente dell’Ente Montano “ho scritto al prefetto per informarlo della situazione e devo dire che S.E. ha risposto prontamente e sensibilmente. C’è stata subito da parte sua una convocazione del Comitato di Sicurezza col Questore ed i comandanti provinciali delle varie Forze dell’Ordine. In quel tavolo ho voluto significare che le nostre zone sono solitamente estranee agli episodi degli ultimi giorni e ciò spiega il grande clamore. Ho anche riportato come in alcuni casi inermi cittadini si siano trovati faccia a faccia coi malviventi nel cuore della notte e questo non può e non deve succedere”.

Il Prefetto da par suo ha tranquillizzato sindaci ed amministratori, promettendo maggiori turnazioni da parte delle forze dell’ordine e potenziamento del controllo del territorio. “L’obiettivo è quello di far sentire le istituzioni presenti ed al fianco dei cittadini”.

Altro punto all’ordine del giorno è stato un ulteriore implementazione del servizio Taxi Sociale, rivolto a persone sensibili, sole, non auto-munite, per garantire loro mobilità sul territorio ed anche fuori dal Vallo di Diano. “Si è pensato di dare seguito al progetto tramite la consegna di voucher ai singoli Comuni. È un bonus di chilometri per servizi di somma urgenza in favore dei cittadini che non sono già coperti dal servizio tramite gli assistenti sociali. È un fiore all’occhiello per il nostro territorio, siamo i primi in Campania e forse anche in Italia. I cittadini non devono sentirsi abbandonati, noi li aiuteremo a soddisfare esigenze primarie non altrimenti realizzabili”.



©Riproduzione riservata
×