Furti Agropoli, scoppia la polemica. Coppola replica: «Telecamere pienamente operative»

| di
Furti Agropoli, scoppia la polemica. Coppola replica: «Telecamere pienamente operative»

«Sul territorio del Comune di Agropoli, telecamere di video sorveglianza pienamente operative». E’ quanto replica il sindaco Adamo Coppola smentendo alcune presunte notizie false diffuse da organi di stampa. A quanto pare, infatti, sarebbero solo 5 su 42 le telecamere che al momento risultano fuori uso, a causa di un problema tecnico. Ma il sindaco fa sapere  che è già stata contattata nei giorni scorsi la ditta al fine di provvedere al loro ripristino. 

«Spiace constatare – afferma il Sindaco Adamo Coppola – che si proceda molto spesso, da parte di taluni, a fornire, senza verificarla, una informazione distorta, imprecisa, che rischia di procurare allarme ingiustificato nella popolazione. Mi sono preoccupato personalmente di controllare, proprio l’altro giorno, la funzionalità delle telecamere installate sul nostro territorio, recandomi nella sala operativa sui cui video vengono trasmesse le immagini delle telecamere, presenti nel centro cittadino e nei diversi luoghi della nostra città. E posso assicurare – spiega – che tutto funziona perfettamente, tranne un esiguo numero di apparecchiature, che verranno ripristinate al più presto». 

Coppola poi ribadisce la notevole importanza dell’impianti di video sorveglianza nell’ausilio che il sistema offre al comando di polizia municipale. Le telecamere, infatti, sarebbero state utilizzate, in passato, e vengono consultate ogni giorno quale per individuare malfattori, per violazioni al codice della strada, in caso di sinistri stradali e per individuare autori di danneggiamenti di auto in sosta. 

Le immagini sono disponibili per tutte le forze dell’ordine e proprio negli ultimi giorni, sono state anche richieste e fornite ad un Comune limitrofo. Quanto al numero di furti, Coppola conferma di essere stato informato dalle forze dell’ordine di una decina di furti denunciati dal primo gennaio 2018 ad oggi. «Quindi – replica il sindaco – come ho già avuto modo di dire nell’incontro tenutosi con i residenti di località Mattine, l’altro giorno,  siamo preoccupati anche se si verifica un solo furto, perché si va a turbare la tranquillità del singolo e si crea preoccupazione, ma parlare di ondate di furti senza precedenti, significa affermare il falso». Infine, l’amministrazione comunale di Agropoli ha richiesto già negli anni scorsi, e a più riprese, l’istituzione di un commissariato di polizia. Nei giorni scorsi, ha ricevuto la richiesta del sindacato di polizia, per chiedere al ministero competente l’istituzione di un commissariato nel Cilento: nei prossimi giorni, probabilmente, la richiesta verrà approvata in giunta, quindi passerà al vaglio del consiglio comunale per la conferma definitiva.

© 


© Riproduzione riservata