Gelbison in D, Aloia ringrazia Cobellis e lui risponde: «Ho fatto quello che ho potuto per la squadra»

Gelbison riammessa in serie D. La sentenza delle sezioni unite del Coni ha riacceso la speranza dei giocatori della squadra vallese, che era stata esclusa dal campionato per via di un errore burocratico. L’iscrizione era stata infatti inviata via fax e non via mail, come prevedeva il regolamento. «L’accoglimento del ricorso e la riammissione rappresentano il frutto del lavoro svolto dall’onorevole Luigi Cobellis e dalla nuova dirigenza che hanno saputo porre nel giusto risalto i meriti non solo sportivi della Gelbison», dice il sindaco di Vallo, Toni Aloia, sulla pagina Facebook del Comune. «Ciascuno di noi per quanto ha potuto si è attivato affinchè le ragioni della Gelbison fossero più chiare e più comprensibili. – ha risposto Cobellis, raggiunto al telefono del giornale del Cilento – L’ho fatto attraverso conoscenze e relazioni messe a servizio della squadra, una cosa del tutto normale». 

©Riproduzione riservata