Giuliano del Gaudio come Benigni, oltre mille versi della Divina Commedia a memoria

di Marianna Vallone

Per il Dantedì, Giuliano Del Gaudio, attore napoletano, ha declamato a memoria i versi del XXXIII canto del Paradiso (puoi rivederlo qui). Inevitabile associare la sua abilità a quella di Benigni. «Benigni l’ho amato sin da piccolo, lo ascoltavo sempre quando recitava e spiegava la Divina Commedia», racconta. Per ora conosce più di mille versi a memoria della Divina Commedia di Dante Alighieri ma sogna di diventare proprio come Roberto Benigni. Ricordare a memoria è cuore e tecnica per l’attore.

Un’abilità che ha mostrato nel Cilento anche qualche anno fa, in piazza San Domenico a Marina di Camerota, con la declamazione del Canto del Paradiso dedicato alla Vergine Maria.

Il talentuoso attore, diplomato all’accademia d’Arte drammatica del teatro Bellini di Napoli e alla scuola del Cinema della Ribalta di Napoli, ha preso parte già in diverse fiction di successo, come “Gomorra” , “Squadra Antimafia” e “i Bastardi di Pizzofalcone 2”, nel 2014 in “Furore, il vento della speranza” regia di Alessio Inturri e nel 2011 nel cast di  “Un posto al sole”.

Non solo serie tv per Del Gaudio ma anche molto teatro e cinema. Da “Per amor vostro” regia di Giuseppe Gaudino del 2015 a “Vieni a vivere a Napoli – Episodio Magnifico shock” regia di Edoardo De Angelis, “La festa” regia di Andrea Piretti, fino al 2019 con  “Ho ritrovato la felicità…” regia di Stefano Incerti

Del Gaudio nel 2019 è stato anche il mitico nocchiero di Enea, su Rai Uno nel corso del programma di Linea Blu. Tanti i sogni e progetti in cantiere, nel cassetto anche il desiderio di partecipare al Grande Fratello, un reality per arricchire ulteriormente le sue esperienze lavorative.

©Riproduzione riservata