I bimbi della scuola di Caselle in Pittari pianteranno 30 alberi, l’iniziativa è firmata Legambiente

Da Nord a Sud, e per tutto il fine settimana, verranno piantati centinaia di giovani alberi per rendere le città più verdi e vivibili e sottrarle al degrado, soprattutto nei territori dove il verde rischia di sparire sotto al cemento e il rischio idrogeologico è diventato una minaccia ad ogni pioggia. Non è il caso di Caselle in Pittari ma anche il borgo cilentano ha deciso di aderire alla Festa dell’Albero organizzata da Legambiente. A partire dalle 10:30 del 21 novembre, in località Pineta, i bambini della scuola primaria, insieme al personale della Comunità montana Bussento Lambro e Mingardo, metteranno in dimora 30 alberi autoctoni forniti dai vivai della Regione Campania. Questo è il primo atto di una manifestazione che verrà conclusa in primavera, quando ciascun albero sarà simbolicamente donato ad ognuno dei 21 nuovi nati del 2013, per la creazione di un legame indissolubile. Alle 12:00 i partecipanti alla manifestazione potranno aderire all’iniziativa di Legambiente #abbraccialo. Ognuno potrà abbracciare un albero in segno di affetto. Dopo il lavoro ai partecipanti sarà offerta un’ecomerenda composta da prodotti a chilometro zero.

©Riproduzione riservata