«I miei cani uccisi con bocconi di carne avvelenata» (FOTO)

La denuncia arriva da Facebook, dalla pagina dedicata al comune di Caggiano: «Vedersi morire tra le mani due cani mentre ti guardano con quegli occhi che ti chiedono aiuto e non poter fare altro che vederli spegnersi tra temore e lamenti struggenti è di una violenza e di un dolore esagerato, da bloccarti il respiro». E’ una parte del post più lungo che un cittadino del comune Valdianese ha pubblicato nei giorni scorsi sul social, insieme alla foto dei due cani uccisi. Un’immagine forte che questo giornale ha deciso di mostrare ai suoi lettori, non solo per puro dovere di cronaca ma perché, da sempre sensibile all’argomento, ci auguriamo che episodi simili non succedano più. Il fatto è avvenuto nei giorni scorsi in una zona montuosa di Caggiano. I due cani del signor Vincenzo sono stati uccisi da bocconi di carne avvelenata. Una prassi comune in molti paesi del territorio. «Un cane non è un accessorio, è un essere vivente a cui una persona si lega, un compagno di avventure, fa parte del nostro quotidiano ed è capace di dare emozioni al pari di un essere umano, se non meglio. Non è accettabile – denuncia l’uomo affidandosi al social – che al giorno d’oggi si debba assistere a cose di questo genere. Spero che un giorno il colpevole renda conto di quanto fatto». 

©Riproduzione riservata