• Home
  • Eventi
  • Il Concerto di Natale a Montecorice, nella chiesa SS Salvatore di Socia

Il Concerto di Natale a Montecorice, nella chiesa SS Salvatore di Socia

di Antonio Vuolo

Il Coro della Socia presenta il “Concerto di Natale”. L’appuntamento è per domenica 2 gennaio alle 18 preso la chiesa SS Salvatore di Socia, a Cosentini, nel comune di Montecorice. A dirigere il coro della Socia è il maestro di musica e chitarrista Manlio Monzo. Ad affiancarlo nella direzione e gestione del coro, Nunzia Di Rienzo, sua collaboratrice in questa esperienza. Per la prima volta, quindi, il coro riesce a esibirsi in un concerto di Natale.

«Lavorare con i bambini è la mia passione. Come musicista e insegnante di musica è estremamente stimolante – spiega Manlio Monzo – Era un progetto che avevamo già in calendario per l’anno scorso, ma poi le chiusure dettate dalla pandemia non ci hanno consentito di realizzarlo. Ci riproviamo quest’anno. E speriamo vada tutto per il meglio. Grazie mille anche a Nunzia, senza la sua collaborazione non sarei riuscito a portare avanti questo progetto tutto da solo».

Il repertorio del coro non si limita alla musica liturgica: negli anni passati non sono mancati momenti ricreativi, piccole feste in piazza, serate karaoke. Il coro della Socia inizia a cantare per animare la liturgia nella parrocchia SS Salvatore di Socia, che raccoglie i paesi di Cosentini, Fornelli, Zoppi e Ortodonico. Ma i membri del coro sono sparsi per l’Italia: «Ci piace coinvolgere anche persone originarie dei nostri paesi ma che vivono fuori, da Roma al Piemonte. Certo, non è sempre facile coordinarsi, ma è bello, quando possibile, cantare tutti insieme!», aggiunge il maestro. Accanto ai bambini, un bel gruppetto di adulti volenterosi di mettersi in gioco e di imparare. Perché se i ragazzi stanno tutti studiando musica, gli adulti sono tutti cantanti amatoriali che di teoria musicale sanno poco. «Le difficoltà non mancano perché nessuno degli adulti è un cantante o musicista professionista. Ma la voglia di stare insieme è tanta. Ci divertiamo molto, si ride insieme, ma nel momento in cui si inizia a provare deve regnare la concentrazione» conclude Monzo. Ha collaborato, per l’organizzazione dell’evento, mostrando ancora una grande disponibilità, il parroco don Massimo Volpe.

©Riproduzione riservata




A Cura di

Antonio Vuolo

Giornalista e comunicatore per passione e per professione da ormai oltre 10 anni, se non ho perso il conto. Il segreto? Avere dentro di sé sempre la stessa curiosità di un bambino. Mi appassionano i temi legati soprattutto alle questioni di attualità, allo sport, al territorio. Quando non sto con una penna in mano o una telecamera davanti, potete “trovarmi” in giro in qualche angolo del Cilento o del mondo, oppure più semplicemente in un bar a sorseggiare un calice di vino con gli amici.
Tutti gli articoli di Antonio Vuolo

© Giornale del Cilento - Gerenza

Iscrizione al Tribunale Vallo della Lucania n.580/2009 del 04.09.2019