Il futuro del tribunale di Vallo della Lucania al centro di un dibattito

316
Tribunale di Vallo della Lucania
Infante viaggi

È stato convocato per sabato a Vallo della Lucania un tavolo di lavoro per discutere del futuro del tribunale vallese. L’incontro è stato organizzato dal sindaco Antonio Aloia che ha invitato i colleghi sindaci da Capaccio al Golfo di Policastro. In discussione la necessità di ampliare la circoscrizione di competenza del Tribunale del centro cilentano. «È un passo necessario – dice il sindaco Aloia – speriamo di riuscirci» . In un momento di particolare criticità del tribunale di Vallo alle prese con una grave carenza di personale ritorna, con evidenza, la necessità di allargare i confini di competenza per aumentare il numero dei magistrati e far sì che le periodiche assenza non siano così catastrofiche. «Credo – sottolinea il primo cittadino di Capaccio Franco Alfieri – che nel territorio del Parco Nazionale del Cilento,Vallo di Diano e Alburni bisogna fare un discorso di confini amministrativo ampio». Intanto al presidente Gaetano De Luca è arrivata la comunicazione ufficiale del Consiglio Superiore della Magistrature che riconosce il tribunale di Vallo quale sede disagiata con la conseguente assegnazione di quattro nuovi magistrati, uno in più rispetto alla notizie diffuse quali indiscrezioni due giorni fa.

  • Petrolfer srl
  • Scait consulenza alle imprese
  • Assicurazioni Assitur
  • Petrolfer srl
©Riproduzione riservata