Il maresciallo Antonino Campisi va in pensione e saluta Casaletto Spartano

1241
Infante viaggi

Antonino Campisi

Nel garbato accento siciliano tradisce ancor oggi le proprie origini, sebbene viva in Cilento da moltissimi anni. Il maresciallo Antonino Campisi, comandante della stazione dei carabinieri di Casaletto Spartano fino a quattro giorni fa, ha voluto salutare privatamente la comunità che lo ha accolto per dieci anni in un modo particolare. Ha scelto il momento in cui i cittadini si raccolgono in paese, ovvero la messa della domenica, per chiedere al parroco di poterli ringraziare e salutare a conclusione del rito religioso. Don Simone ha accettato con piacere e alla fine della messa ha comunicato ai fedeli che il maresciallo Campisi aveva qualcosa da dire.

«Affetto, emozione e tanta riconoscenza»: sono queste le parole con cui la comunità ha salutato il comandante, da pochi giorni andato in pensione. E sono le stesse con cui il maresciallo ha voluto salutare i suoi cittadini. «Mi scuso se a volte mi sono dimostrato sgarbato», ha detto. «Questa comunità mi ha accolto così bene che mi sono sentito a casa fin da subito. Sono grato per l’affetto che mi avete dato in questi anni, tutte le comunità della giurisdizione del comando che ho guidato sono oneste e perbene».

Oltre trent’anni anni di servizio (di cui dieci trascorsi a Casaletto Spartano), dove nella sua attività di controllo e sicurezza ha saputo muoversi con l’equilibrio e il buonsenso del padre di famiglia ma al tempo stesso con la serietà necessaria per la sicurezza della popolazione dei paesi di Morigerati e Sicilì, Casaletto, Battaglia, le contrade di Fortino, e Tortorella.

  • Petrolfer srl
  • Scait consulenza alle imprese

Il rispetto per la divisa indossata per tanti anni è stato uno stile di vita, mai seconda all’attenzione e al riguardo della persona. Negli ultimi anni infatti insieme alla comunità casalettana ha rivolto l’attenzione anche al benessere e alla salute, dando vita a passeggiate ecologiche in bicicletta, di cui è grande appassionato, coinvolgendo bambini ed anziani.

In questi anni di servizio ha saputo salvaguardare il territorio e i cittadini, diffondendo il sano principio di legalità e di rispetto per lo Stato e le sue norme.

©Riproduzione riservata

  • Assicurazioni Assitur
  • Petrolfer srl