Il maresciallo Isgrò va in pensione «Una vita nell’Arma, cacciatore di criminali»

575
Infante viaggi

di Pasquale Sorrentino

Oltre trent’anni passati nell’Arma. Un segugio di tracce e un cacciatore di criminali. Tanti i successi – spesso non emersi nel corso delle cronache dove i meriti vanno agli ufficiali – sul lavoro e anche nella vita. Domenico Santi Isgrò, luogotenente dei carabinieri, da oggi è in pensione. Lascerà un importante vuoto nella Compagnia di Sala Consilina e nell’Arma in genere. Guida del Nucleo operativo, esperto di scientifica, serafico quanto preciso, da domani sarà in pensione nella sua Sicilì. O meglio è diventata sua da quando – lui siciliano – si è sposato con Anna Maria. Ha guidato stazioni nel Napoletano poi per le sue caratteristiche professionali e il suo talento nel cercare i criminali è stato sempre all’interno del Nucleo operativo, prima a Eboli e poi a Sala Consilina. E’ stato festeggiato dai suoi colleghi che lo stimano e che ne dovranno portare avanti una eredità pesante.

©Riproduzione riservata

  • assicurazioni assitur
  • Lido La Torre Palinuro
  • assicurazioni assitur
  • Lido Urlamare Palinuro