Il reggae di Bob Marley rivive nel live dei Catch a fire a Palinuro

di Marianna Vallone

Catch a Fire, come lo storico album del 1973 dei The Wailers, la band di Bob MarleyBob Marley, padrino e dio indiscusso del reggae, è una delle figure più amate e ricordate del panorama musicale mondiale. 

I suoi brani sono conosciuti da tutti, che siano appassionati di musica o meno: “Redemption Song”, “I Shot the Sheriff”, “No Woman, No Cry”, “Is This Love”, “One Love”, “Exodus”, “Could You Be Loved”, “Get Up, Stand Up”, “Jammin’” e “Stir it up” sono solo alcune delle più celebri e più cantate.

Con l’intento di omaggiare la sua musica fatta di ritmi in levare e dissidenza nascono i Catch a Fire, trio composto da Joseph Bruno (voce e chitarra), Marcello Gagliastro (basso) e Francesco Magaldi (batteria).

I tre sono pronti per tingere le pareti della vineria Hope di Palinuro dei colori del reggae venerdì 11 gennaio alle ore 22:30.

©Riproduzione riservata




A Cura di

Marianna Vallone

Giornalista per professione e comunicatrice per passione, sono alla continua ricerca di storie da raccontare e tramonti da immortalare. Nata sulla costa di Maratea ma morigeratese da sette generazioni. Vivo nel cuore verde del Cilento e sono felice. Faccio domande anche quando conosco le risposte, perché continuo a pensare che l’essere umano sia il viaggio più bello da fare.
Tutti gli articoli di Marianna Vallone

© Giornale del Cilento - Gerenza

Iscrizione al Tribunale Vallo della Lucania n.580/2009 del 04.09.2019