• Home
  • Attualità
  • Il viaggio delle gru verso l’Europa, lo spettacolo della migrazione sul Vallo di Diano

Il viaggio delle gru verso l’Europa, lo spettacolo della migrazione sul Vallo di Diano

di Redazione

di Pasquale Sorrentino

Dalla punta del Nordafrica (dalla Tunisia al Marocco), attraverso i Balcani, l’Adriatico, il Tirreno meridionale e la Sicilia risale nella migrazione primaverile verso l’Europa nordorientale (Polonia, Ungheria, Germania, Austria e Svizzera). E’ la gru. Il Vallo di Diano sta diventando sempre più meta, di sosta, di uccelli durante la loro migrazione. E meta di birdwatcher che immortalano lo splendido e affascinante passaggio. Dopo la cicogna che da oltre vent’anni nidifica a Sala Consilina ora tocca a maestose gru. Due metri e venti di apertura alare, zampe lunghe, collo snello. La gru, splendido migratore viaggia in stormi di decine, talvolta centinaia di individui. A catturarle con il suo obiettivo Alfonso Roberto Apicella, fotografo di Cava de’ Tirreni nella zona di Polla, lungo il fiume Tanagro. Apicella sin da giovanissimo è sempre stato attratto da terre remote, luoghi in cui il contatto con la natura è la base e dove la civilizzazione non è stata in grado di mettere radici. Ogni viaggio che affronto è un tentativo di ritrarre la bellezza e la magia della natura che ci circonda. I suoi viaggi sono ammirabili su www.wildforever.it. I viaggi della gru, invece, in queste stupende foto.

©Riproduzione riservata



© Giornale del Cilento - Gerenza

Iscrizione al Tribunale Vallo della Lucania n.580/2009 del 04.09.2019